Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

05/06/2008


Dettaglio comunicato

In merito all’annuncio da parte della Commissione Europea del deferimento dell’Italia alla Corte di Giustizia per la mancata comunicazione a Bruxelles delle misure adottate in attuazione della direttiva 2006/100/CE sulla libera circolazione delle persone specificamente nel settore del riconoscimento reciproco delle qualifiche professionali dopo l’adesione di Bulgaria e Romania, il Dipartimento delle Politiche Comunitarie ed il Ministero degli Affari Esteri rendono noto che la questione è stata sanata ieri con la definitiva conversione in legge del cd decreto “salva infrazioni”.

Il provvedimento legislativo prevede infatti all’art. 8 ter l’aggiornamento degli elenchi delle qualifiche professionali che godono di riconoscimento automatico in materia di libera circolazione, completandoli con le corrispondenti qualifiche professionali bulgare e romene.  La Commissione è stata informata che il provvedimento legislativo sarà notificato nei prossimi giorni non appena pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.


Luogo:

Roma

7952
 Valuta questo sito