Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

09/06/2008


Dettaglio comunicato

La “dimensione sociale” delle relazioni bilaterali fra i due Paesi sarà al centro dell’incontro che oggi il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini avrà con il suo omologo romeno, Lazar Comanescu.
I colloqui mirano a confermare il comune interesse a perfezionare  la collaborazione in materia di sicurezza e giustizia e ad approfondire le modalità per l’integrazione dei lavoratori romeni in Italia (ufficialmente circa 640.000 persone incluse le famiglie), con particolare riguardo alle comunità rom (circa 50.000 di  nazionalità romena), anche attraverso un migliore utilizzo dei fondi comunitari strutturali.
E’ inoltre prevista la firma di un accordo per la protezione dei minori rumeni non accompagnati o in difficoltà presenti sul territorio della Repubblica Italiana, finalizzato alla creazione di un sistema di collaborazione fra Italia e Romania  per consentire un più efficace e rapido intervento a tutela dei minori rumeni che vengano ritrovati sul suolo italiano privi della assistenza di adulti legittimati a prendersene cura.

Altro tema rilevante riguarda le intense relazioni economiche bilaterali: l’Italia e’ infatti il secondo partner europeo commerciale della Romania e si colloca tra i primissimi Paesi investitori, con oltre 20.000 aziende e 800.000 posti di lavoro.

Vi e’ poi interesse a sviluppare una maggiore sinergia fra i due Paesi anche per quanto riguarda i temi internazionali, soprattutto in ambito regionale.

Il carattere strategico del rapporto fra Italia e Romania è stato recentemente ribadito con la firma, il 9 gennaio scorso, di una nuova Dichiarazione di Partenariato che ha individuato i settori nei quali sviluppare una “collaborazione rafforzata”, quali il dialogo politico ed il settore economico.


7959
 Valuta questo sito