Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

17/09/2008


Dettaglio comunicato

Si è svolto oggi alla Farnesina un incontro  congiunto del Ministero degli  Esteri e del Ministero per i Beni  e le Attività Culturali quale primo seguito operativo del Memorandum  d’Intesa per la promozione all’estero della cultura  e della lingua italiana, firmato dai Ministri Frattini e Bondi lo scorso 31 luglio.

L’intesa prevede una più stretta collaborazione  tra i due  Ministeri, volta a rilanciare forme di cooperazione su basi allargate e strutturate per l’azione di politica culturale dell’Italia all’estero, realizzando iniziative comuni che valorizzino efficacemente il patrimonio e le altre ricchezze culturali del nostro Paese,  attraverso un programma operativo articolato  che spazi  dagli appuntamenti espositivi alla musica, dallo spettacolo al cinema, dalla promozione del libro al restauro dei beni culturali, anche in un’ottica di sviluppo delle capacità  nazionali dei Paesi beneficiari.
 
L’incontro ha confermato  la validità delle  interconnessioni già esistenti tra i due Ministeri e l’interesse ad un maggiore coordinamento che consenta di  ottimizzare e  utilizzare efficacemente la rete estera italiana –ambasciate, consolati, istituti di cultura, scuole italiane all’estero- quale strumento di “diplomazia culturale”, componente a pieno titolo della politica estera italiana, anche mediante l’impiego di tecnologie e metodi innovativi.
    
Tra le priorità emerse: un forte impegno comune per il rilancio e l’ internazionalizzazione dei musei italiani,  la valorizzazione delle eccellenze nel campo del  restauro, la riscoperta degli itinerari e dei  luoghi minori, la promozione della qualità dell’architettura contemporanea.

La collaborazione tra i due Ministeri consentirà definire strategie comuni per coinvolgere nel  sostegno delle iniziative sia altre amministrazioni pubbliche, centrali e locali, che soggetti privati, nonché per sviluppare un piano  efficace di  comunicazione.


Luogo:

Roma

8206
 Valuta questo sito