Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

01/12/2008


Dettaglio comunicato

In relazione agli attentati terroristici di Mumbai, il Ministro degli Affari Esteri Frattini, preoccupato per le loro possibili ripercussioni regionali, ha avuto tre conversazioni telefoniche: con il Ministro degli Esteri indiano, Mukherjee, con il Ministro degli Esteri pakistano, Qureshi e – nel quadro della comune partecipazione di Italia ed Emirati Arabi Uniti al gruppo “Friends of Pakistan” - con il Ministro degli Esteri emiratino, Principe Abdullah.

Nel corso del colloquio con il Ministro degli esteri indiano, il Ministro Frattini, oltre a rinnovare le condoglianze per le vittime degli attentati, ha espresso il sostegno dell’Italia all’India in questo difficile momento e confermato la determinazione con cui il nostro Paese contribuisce alla lotta internazionale contro il terrorismo. Il Ministro Frattini si è poi intrattenuto con il collega indiano sugli effetti degli attentati sulla pace e la stabilità della regione, auspicando che si stabilisca una stretta e concreta cooperazione tra Pakistan e India per le indagini sulle origini dell’attacco terroristico e sulle caratteristiche del gruppo responsabile. Il Ministro Frattini ha anche confermato l’intenzione dell’Italia di discutere a livello di Ministri degli Esteri, nel quadro della Presidenza G8, la situazione nella regione coinvolgendo anche l’India.

Quest’ultima intenzione è stata ribadita anche nella conversazione con il Ministro degli Esteri Pakistano, al quale il Ministro Frattini ha sottolineato l’importanza che Islamabad offra una risposta concreta e visibile alla richiesta di collaborazione avanzata da Nuova Delhi. Su questo punto, il Ministro Frattini ha ricevuto assicurazioni che la risposta pakistana sarà positiva e costruttiva.

Il Ministro degli Esteri Frattini ha infine confermato al Principe Abdullah il suo apprezzamento per il ruolo che gli EAU e il Gruppo “Friends of Pakistan” possono svolgere per incoraggiare soluzioni di pace, cooperazione e stabilità nella regione.


Luogo:

Roma

8432
 Valuta questo sito