Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

15/05/2009


Dettaglio comunicato

Il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha espresso viva preoccupazione per le condizioni di salute del Premio Nobel Aung San Suu Kyi.

Il Ministro Frattini ha rinnovato oggi l’auspicio per una sua prossima liberazione, già espresso ieri dal Direttore Generale per i Paesi dell’Asia e Pacifico, Ambasciatore Iannucci, all’Incaricato d’Affari birmano, esprimendo peraltro forti riserve sull’eventualità di ulteriori provvedimenti restrittivi alla libertà della sua persona, a maggior ragione in considerazione delle precarie condizioni fisiche e nell’imminenza dello scadere degli arresti domiciliari a cui è da lungo tempo confinata.

Il Ministro Frattini ha sottolineato infine che l’Italia farà sentire la sua voce sia bilateralmente sia in tutte le sedi multilaterali, a cominciare dall’Unione Europea, in occasione del prossimo Vertice UE – ASEM, affinché il Premio Nobel Aung San Suu Kyi possa essere al più presto rimessa in libertà, insieme agli altri prigionieri politici del  regime birmano, quale primo gesto necessario per l’avvio di un vero dialogo democratico nel Paese asiatico, in vista delle elezioni politiche generali del 2010.


Luogo:

Roma

9043
 Valuta questo sito