Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

15/05/2009


Dettaglio comunicato

L'Italia, con la consegna quest’oggi a New York dello strumento di ratifica, è parte della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Il Ministro Frattini nell’esprimere la propria soddisfazione per la ratifica, sottolinea come “l'adesione confermi l'assiduo e costante impegno del governo su un tema su cui il nostro Paese è da sempre all'avanguardia, sia per la legislazione interna sia nella cooperazione internazionale per la tutela dei diritti personali, economici e sociali delle persone con disabilità”. E’ stata infatti l'Italia nel 1986 il primo Paese a presentare alle Nazioni Unite un progetto di trattato internazionale in questa materia.

La Convenzione cui oggi aderisce l'Italia è stata adottata nel dicembre del 2006, divenendo il primo strumento internazionale in tema di tutela dei diritti umani approvato nel XXI secolo. Essa contiene per la prima volta una definizione di "disabilità" condivisa dagli Stati membri, basata sull'originaria proposta avanzata proprio dall'Italia. Secondo stime delle Nazioni Unite sono circa 650 milioni in tutto il mondo le persone con disabilità i cui diritti saranno tutelati dalla nuova convenzione.


Luogo:

Roma

9040
 Valuta questo sito