Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

03/09/2009


Dettaglio comunicato

"Si svolgerà il 13 novembre in Italia il primo summit intergovernativo tra Italia e Serbia". Lo ha annunciato alla Farnesina il ministro Franco Frattini al termine di un incontro con il collega serbo, Vuk Jeremic. Un summit "estremamente importante", l'ha definito Frattini, al quale parteciperanno il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, assieme al presidente serbo, Boris Tadic, e a diversi ministri, tra i quali quelli degli Esteri, Interno, Energia, Ambiente, Industria. In agenda "tanti temi bilaterali ed europei".

Il ministro degli Esteri serbo Jeremic, ha sottolineato che "é la prima volta che la Serbia partecipa ad un vertice del genere con un Paese dell'Ue", e ha spiegato che il summit "avrà come risultato un accordo di partnership globale".Nel corso dell'incontro si è parlato, tra l'altro, di temi economici e di quelli legati alla stabilizzazione regionale, primi fra tutti Bosnia e Kosovo. Frattini ha affermato di "non escludere" una prossima visita a Sarajevo e Pristina

Il ministro Frattini inoltre ha annunciato che entro la fine dell’anno si potrebbe arrivare alla liberalizzazione dei visti per i cittadini serbi precisando che l'Italia sta "lavorando molto duramente per favorire e contribuire alla liberalizzazione". Il ministro Frattini e’ anche intervenutosulla questione dell'adesione di Belgrado all'Unione Europea. "Personalmente - ha sottolineato - auspico con forza che la Serbia presenti prima della fine dell'anno la sua candidatura per diventare stato membro". In quel caso, ha precisato il ministro, "l'Italia sarà fortissimo sostenitore delle speranze serbe".


Luogo:

Roma

9436
 Valuta questo sito