Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

21/10/2009


Dettaglio comunicato

“L’Italia continuerà con il suo contributo alla sicurezza delle attività elettorali in Afghanistan mantenendo il contingente di circa 500 uomini che hanno presidiato, anche nel primo turno, i seggi elettorali”. Lo ha detto il Ministro Frattini, riferendosi al ballottaggio del prossimo 7 novembre tra il Presidente Karzai e lo sfidante Abdullah.

Il Ministro ha poi riconosciuto a Karzai una “maturità politica” per aver “accettato una regola democratica che è quella di rivalutare le schede contestate affidandosi ad una commissione che ha ben lavorato” e per aver dato “disponibilità alla sfida definitiva con il secondo arrivato, l'ex ministro Abdullah”.

Ciò che conta, adesso, è un esito elettorale credibile: “A noi – ha puntualizzato – interessa soltanto che il Presidente eletto sia credibilmente rappresentativo della volontà degli afgani”. In questo momento, quindi, parlare della possibilità di un Governo di unità nazionale sarebbe “assolutamente sbagliato”.


Luogo:

Roma

9627
 Valuta questo sito