Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

15/12/2009


Dettaglio comunicato

Si è concluso oggi a Villa Madama l’Anno Italo-Egiziano della Scienza e della Tecnologia con una solenne cerimonia presieduta dal Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini, dal Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini e dal Ministro egiziano dell’Istruzione Superiore e della Ricerca, On. Hany Helal, a capo di una delegazione di rappresentanti del mondo scientifico ed accademico egiziano.
L’evento ha concluso un anno intenso di iniziative ed attività svolte, in Italia e in Egitto, dalle Università e dai principali Enti di ricerca italiani ed egiziani, in ogni settore scientifico. Alcune delle iniziative si sono svolte nell’ambito del “2009 Anno Internazionale dell'Astronomia”, proclamato dalle Nazioni Unite su iniziativa dell'Italia.
Il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini, nell’inaugurare la cerimonia, ha affermato di ritenere “fondamentale la collaborazione in campo culturale e scientifico tra Italia ed Egitto per promuovere la crescita ed il benessere delle due società. I dossier dei settori culturali di ricerca e sviluppo costituiscono i pilastri di una collaborazione che consente all’Italia e all’Egitto di guardare insieme al futuro in un’ottica di progresso. I molti successi ottenuti dalle iniziative dell’Anno Italo – Egizianoi, si aggiungono al dialogo politico consentendo di fare passi avanti in sentieri strategici verso un processo irreversibile nei rapporti bilaterali.”.
Il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Mariastella Gelmini, ha ricordato: “Grazie all’impegno delle Istituzioni universitarie, ampiamente sostenute dalla parte egiziana, si è dato avvio a importanti progetti, offrendo ai giovani opportunità di formazione in contesti internazionali. Ha sottolineato, inoltre, l’efficacia e la concretezza dei risultati raggiunti nel corso dell’Anno Italo – Egiziano della Scienza e della Tecnologia, testimonianza di ulteriore amicizia e collaborazione tra i due Paesi. “Scienza per la pace” è uno slogan che può suggellare il lavoro svolto”.
Il Ministro egiziano dell’Istruzione Superiore e della Ricerca, On. Hany Helal ha osservato: “La cooperazione di quest’anno ha dato avvio alla diplomazia della Scienza e della Tecnologia: un’altra “arma” che può avvicinare i due paesi, apportando un valore aggiunto all’economia”.
Nell’ambito dell'Anno Italo-Egiziano della Scienza e della Tecnologia sono stati organizzati complessivamente oltre 100 eventi tra cui: conferenze, seminari, mostre, tavole rotonde e riunioni finalizzate al lancio di nuovi progetti, corsi avanzati, cerimonie per la firma di importanti accordi bilaterali e altre iniziative.
I Presidenti Berlusconi e Mubarak avevano ufficialmente inaugurato l’Anno Italo-Egiziano della Scienza e della Tecnologia, nel corso del II Vertice Italo-Egiziano di Sharm El Sheik, 12 maggio 2009.


Luogo:

Roma

9862
 Valuta questo sito