Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

28/12/2009


Dettaglio comunicato

L'evolversi della situazione in Iran e' seguita con particolare attenzione e preoccupazione alla Farnesina.

Nel ribadire la sua piu' ferma condanna per la repressione violenta che ha causato la tragica morte, il ferimento e l'arresto di vari manifestanti, il Ministro Frattini rivolge un appello alle autorita' iraniane affinche' possa essere messa fine quanto prima alla spirale di violenza e venga creato un contesto per il pieno rispetto dei diritti civili e politici del popolo iraniano.

'Zittire con la violenza la voce della societa' oltre a violare i diritti fondamentali e i valori universali - ha proseguito Frattini - non servira' a restituire all'Iran quella stabilita' positiva e sostenibile di cui ha bisogno e che tutti auspicheremmo: la stabilita' presuppone e si costruisce attraverso un confronto aperto, civile e democratico con la societa', con quest'ultima e non contro di essa''. 'E' quindi nell'interesse prima di tutto delle stesse autorita' iraniane e dell' immagine internazionale del paese - ha detto Frattini - ricercare una soluzione politica alla crisi interna'.

Il Ministro Frattini si rivolgera' nelle prossime ore alla presidenza di turno dell'UE affinche' la forte preoccupazione e tali considerazioni possano formare oggetto di un messaggio comune dell'Unione a Teheran ed essere ribadite ai rappresentanti del governo iraniano anche nelle capitali dell'Unione Europea.


Luogo:

Roma

9898
 Valuta questo sito