Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

23/01/2010


Dettaglio comunicato

Si rende noto, a seguito del gradimento del Governo interessato, la seguente nomina recentemente deliberata dal Consiglio dei Ministri:

Anacleto FELICANI

Ambasciatore d’Italia a Singapore

Nato a Roma nel 1948, laureato a 22 anni in giurisprudenza all’Università di Roma, nel 1974 entra in carriera diplomatica ed il primo incarico ministeriale è alla Segreteria particolare del Sottosegretario Granelli contribuendo alla realizzazione della prima conferenza dell’emigrazione italiana.

Nel 1976 la prima sede, a Santiago del Cile in una fase particolarmente delicata della situazione interna impegnandosi anche sotto il profilo del rispetto dei diritti umani. Segue, dal 1979, una tappa a Londra dove si occupa di tematiche politiche e dell’ Unione dell’Europa Occidentale.

Nel 1982 rientra a Roma alla Direzione Generale degli Affari Politici per seguire i dossier del Consiglio d’Europa e quale Vice Corrispondente Europeo per la Presidenza italiana della CEE del 1985, responsabile di seguire l’atto Colombo-Gensher che ha condotto all’Atto Unico.

La seconda fase all’estero inizia nel luglio del 1985 a Caracas, dove segue i rapporti con la nutrita collettività italiana, e prosegue nel dicembre 1988 a Bruxelles presso la Rappresentanza permanente alla NATO, in qualità di Consigliere sul disarmo convenzionale.

Torna al Ministero nel giugno 1993 con l’incarico di Vice Capo della delegazione italiana per la Presidenza CSCE, alla direzione Generale per gli Affari Politici, dove in seguito guida l’Ufficio Nato.

Nel luglio 1997 è a Mascate alla guida dell’Ambasciata.

Rientra a Roma nell’agosto del 1999 per prestare servizio all’Ufficio per gli Affari Diplomatici della Presidenza della Repubblica e nel settembre 2001 è nominato Vice Ispettore Generale del Ministero.

Ambasciatore a Kuala Lumpur, dal giugno 2002. Torna a Roma nel dicembre 2006 per occuparsi ancora di Asia quale responsabile per i rapporti con l’Asean.


Luogo:

Roma

9970
 Valuta questo sito