Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

11/03/2010


Dettaglio comunicato

Il Ministro degli affari Esteri, Franco Frattini ha incontrato oggi il Ministro degli Esteri del Senegal, Madické Niang.

Nel corso dei cordiali colloqui, che fanno seguito alla visita che il Ministro Frattini ha effettuato, nel febbraio 2009 in Senegal, sono stati affrontati i principali temi di interesse bilaterale, dall’andamento delle relazioni economico-commerciali allo stato dei programmi di cooperazione allo sviluppo e alle questioni migratorie.

I due Ministri hanno convenuto di strutturare e regolarizzare le consultazioni bilaterali e hanno mostrato una piena identità di vedute sul contrasto all’immigrazione clandestina, favorendo un’immigrazione regolare accompagnata da programmi mirati di cooperazione allo sviluppo, anche relativi alla formazione professionale, per favorire il reintegro degli immigrati di ritorno nel loro Paese e un miglior utilizzo delle rimesse valutarie provenienti dal nostro Paese.

I due Ministri hanno concordato sull’esigenza di stimolare gli investimenti italiani in Senegal. Per parte sua il Ministro Frattini ha ricordato l’azione svolta dal nostro Paese per intensificare gli scambi economici e commerciali con il Senegal, come conferma l’organizzazione della “Country Presentation” alla Farnesina del luglio scorso, che troveranno ulteriore impulso con l’entrata in vigore dell’Accordo sulla Promozione e Protezione degli Investimenti. Inoltre, ha confermato come il Senegal sia tra i Paesi di massima priorità per la Cooperazione Italiana allo Sviluppo (il Senegal è il maggior beneficiario dell’aiuto pubblico italiano allo sviluppo in Africa Occidentale).

L’incontro ha consentito anche di approfondire le principali tematiche africane, con particolare riguardo alla Guinea Conakry ed al Niger, come pure i temi della riforma del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l’iniziativa italiana in materia di mutilazioni genitali femminili.

I due Ministri hanno infine convenuto di intensificare la collaborazione in materia di operazioni internazionali di mantenimento della pace, riguardo alle quali l’Italia già assiste il Governo di Dakar nella formazione di Gendarmi presso il Centro COESPU di Vicenza.


Luogo:

Roma

10133
 Valuta questo sito