Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

10/05/2010


Dettaglio comunicato

La visita in Italia del Ministro Al Qirbi si svolge in un momento molto propizio, che fa seguito alla Conferenza di Londra del gennaio scorso e, soprattutto, all’avvio dell’attività dei due gruppi di lavoro del Gruppo “Friends of Yemen”: Economia e Buon Governo, a copresidenza tedesco-emiratina, e Giustizia e Legge, a copresidenza giordano-olandese.

Quale promotore dell’ iniziativa, l’ Italia sottolinea che l’ obiettivo dell’ esercizio “Amici dello Yemen” è quello di svolgere un’ azione concreta per sostenere il processo di riforme e stabilizzazione all’ interno dello Yemen e per rafforzare la sicurezza nella regione, rispettando allo stesso tempo la “ownership” nazionale yemenita e regionale dei Paesi dell’ area.

La visita costituisce, in tale contesto, un’utile occasione per un fruttuoso scambio di vedute fra i due Ministri, oltre che sul procedere dell’esercizio “Amici dello Yemen”, anche sul rinsaldarsi delle relazioni bilaterali, nonchè sull’ andamento delle principali tematiche internazionali di comune interesse, con particolare riguardo all’ impegno della comunità internazionale per la stabilizzazione della Somalia, al ruolo del Consiglio di Cooperazione del Golfo, che l’ Italia considera un partner politico ed economico di rilevanza strategica, alle prospettive del processo di pace in Medio Oriente, alla questione nucleare iraniana.

I rapporti bilaterali sono eccellenti. Nel segno degli impegni assunti dall’ Italia a Londra, l’attenzione è rivolta a progetti in materia di assistenza legislativa anticrimine e antiterrorismo, identificazione ed anagrafe di immigrati e cittadini, armonizzazione delle fonti del diritto, restauro e studio di antichi manoscritti, formazione di diplomatici yemeniti. Il colloquio fra il Ministro Frattini ed il Ministro Al Qirbi permetterà anche di fare il punto su dossier di particolare rilievo, in primo luogo la lotta alla pirateria, e, in tale ambito, la prosecuzione del programma per il controllo delle coste, e la formazione dei cadetti della Guardia Costiera yemenita. Oggetto di discussione sarà anche l’ intesa politica sulla comune volontà di celebrare in Italia e nello Yemen l’85° anniversario dell’inizio delle relazioni diplomatiche, che cadrà il 2 settembre 2011.


Luogo:

Roma

10335
 Valuta questo sito