Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

23/12/2010


Dettaglio comunicato

Il voto favorevole del Senato americano alla ratifica del nuovo Trattato per la Riduzione delle Armi Strategiche (START) tra Stati Uniti e Federazione Russa rappresenta “uno sviluppo di portata storica”, ha affermato il Ministro degli esteri Franco Frattini.

“ Si tratta di un passo in avanti concreto a favore del disarmo nucleare, in linea con la visione di un mondo più sicuro e senza armi nucleari che il Presidente Obama aveva annunciato l’anno scorso a Praga, che avevamo condiviso al Vertice dei Paesi del G8 dell’Aquila e che è stata incorporata anche nel nuovo Concetto Strategico dell’Alleanza Atlantica approvato al Vertice di Lisbona”. “ E’ una vittoria per tutti. L’Europa ha avuto anch’essa la sua parte di merito nel raggiungimento di questo risultato. Abbiamo nelle ultime settimane svolto una coerente ed efficace azione di sensibilizzazione volta a far capire che la ratifica dello START da parte del Senato era anche nell’interesse comune e delle relazioni transatlantiche ”.

“Il voto del Senato americano testimonia inoltre il nuovo clima di fiducia e collaborazione instauratosi tra gli Stati Uniti e la Russia, che per l’Italia costituisce un presupposto indispensabile per la stabilità internazionale ” – ha aggiunto il Ministro Frattini.

“Stabilendo consistenti riduzioni nel numero di testate e di vettori, il nuovo START contribuisce a rafforzare concretamente la governance della sicurezza, il regime internazionale di non proliferazione e di disarmo, in coerenza anche con gli impegni assunti lo scorso maggio alla Conferenza di Riesame del Trattato di Non Proliferazione nucleare.”


Luogo:

Roma

11129
 Valuta questo sito