Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

05/04/2011


Dettaglio comunicato

Il Presidente della Commissione dell’Unione Africana, Dr. Jean Ping, si è incontrato oggi, martedì 5 aprile, con il Ministro degli Esteri italiano Franco Frattini. Il Dr. Ping è giunto a Roma di sua iniziativa da Bruxelles, dove ha avuto una serie di riunioni con rappresentanti dell’Unione europea e della Nato.

L’incontro con il Ministro Frattini è stato incentrato sulla Libia e la Costa d’Avorio. Il Dr. Ping si è riferito all’ Italia come ad un attore centrale nella crisi libica e ha ringraziato il Ministro Frattini e il Governo italiano per il loro impegno costruttivo.

Il Ministro Frattini ha riconosciuto a sua volta l’importante ruolo che l’Unione Africana ha finora avuto e potrà avere in futuro per la soluzione della crisi libica.

Il Dr. Ping e il Ministro Frattini hanno entrambi convenuto sull’ urgente necessità di porre fine alle violenze attraverso un cessate il fuoco effettivo e verificabile. Entrambi hanno, inoltre, concordato sulla necessità di proteggere i civili e di creare le condizioni per una soluzione politica che incontri le legittime aspirazioni del popolo libico. Tale soluzione politica presuppone un processo inclusivo di riconciliazione nazionale.

Il Ministro Frattini e il Dr. Ping hanno avuto anche uno scambio di vedute sulle attività future del Gruppo di Contatto Internazionale di Alto Livello, che è stato creato alla Conferenza di Londra, così come sulle iniziative del Comitato di Alto Livello ad Hoc sulla Libia dell’Unione Africana. Il Ministro Frattini e il Dr. Ping hanno concordato di mantenersi in stretto contatto, per scambiarsi le vedute e lavorare insieme per una soluzione politica della crisi libica.

Il Ministro Frattini e il Dr. Ping hanno espresso profonda preoccupazione per la situazione in Costa d’Avorio e per il conseguente peggioramento della crisi umanitaria. Entrambi hanno espresso la propria speranza di vedere una rapida risoluzione del conflitto e che il Presidente Ouattara possa assumere la carica per la quale è stato democraticamente eletto.


Luogo:

Roma

11571
 Valuta questo sito