Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

17/05/2011


Dettaglio comunicato

Il Ministro Frattini ha avuto oggi pomeriggio un lungo e cordiale incontro con il Ministro di Stato agli Affari Esteri etiopico, Berhane Gebre Christos, Durante il colloquio sono stati passati in rassegna i principali temi di interesse bilaterale nonché quelli relativi alla regione del Corno d’Africa.

Sul fronte economico, il Ministro di Stato etiopico ha illustrato i progressi realizzati dal paese, le cui prospettive di crescita sono da diversi anni tra le più alte al mondo e che dovrebbero attestarsi anche quest’anno oltre il nove per cento. L’Etiopia, in particolare chiede di poter realizzare con l’Italia partnership economiche rafforzate nel settore delle infrastrutture e trasporti, (il Ministro ha menzionato il rifacimento della ferrovia verso Gibuti), dell’energia, in particolare idroelettrica, della siderurgia, ma anche in campo agricolo e nel settore dell’allevamento. Il Ministro Frattini ha espresso massimo interesse per la disponibilità dimostrata dal suo interlocutore, e si è detto convinto della necessità di migliorare, anche grazie a missioni imprenditoriali in loco, la conoscenza delle opportunità del sistema economico etiopico presso il mondo imprenditoriale italiano.

Sul fronte politico, i due Ministri hanno espresso il vivo interesse ad avviare consultazioni bilaterali periodiche sulle tematiche del Corno d’Africa e in particolare sul processo di stabilizzazione in Somalia. Anche sul Sudan, a meno di due mesi dalla dichiarazione di indipendenza del Sud Sudan il prossimo 9 luglio, il Ministro di Stato etiopico ha sottolineato l’importanza di consolidare il dialogo politico con Khartoum e con Juba per indurle ad attuare politiche basate sul dialogo e sullo sviluppo reciproco. I due responsabili degli esteri hanno posto l’accento sulla necessità di politiche di sostegno che incentivino Nord e Sud a cooperare risolvendo i numerosi problemi ancora pendenti in tempi brevi.


Luogo:

Roma

11776
 Valuta questo sito