Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

26/08/2011


Dettaglio comunicato

Il Ministero degli Affari Esteri ha seguito fin dall’inizio con la massima attenzione l’evolvere dell’uragano Irene sulle coste orientali degli Stati Uniti. L’Unità di Crisi della Farnesina e tutta la rete diplomatico-consolare negli Stati Uniti, in collaborazione con le Autorità locali, mantengono un contatto continuo per assicurare l’assistenza ai connazionali all’estero.

Le Autorità USA prevedono che il fenomeno arriverà a toccare sabato le coste del North Carolina. E’ previsto che l’uragano raggiunga l’area di New York nella tarda serata di sabato o nelle prime ore di domenica .

 Mentre a Washington il fenomeno dovrebbe limitarsi ad una tempesta tropicale, con piogge violente e forti venti, nello stato di New York è stato proclamato lo stato d’emergenza e potrebbero verificarsi allagamenti di alcune aree.

La Farnesina raccomanda agli italiani residenti e di passaggio di seguire scrupolosamente le indicazioni delle Autorità locali a partire dall’Ufficio della Protezione Civile della città di New York (OEM), incaricato di gestire l’emergenza, che ha suddiviso l’area urbana in zone soggette a diversi livello di rischio. La stessa autorità invita i residenti nelle zone di evacuazione (zona A) a lasciare le loro case prima dell’arrivo della tempesta. Una mappa delle zone a rischio è disponibile sul sito www.nyc.gov e sul sito del Consolato Generale a New York, www.consnewyork.esteri.it

I centri di evacuazione saranno aperti sabato dalle 16.00 – orario locale - e forniranno alloggio a chi non ha una sistemazione alternativa. Informazioni aggiornate sul fenomeno, sulle eventuali zone di evacuazione e sui numeri d’emergenza disponibili sono reperibili sul sito www.nyc.gov/html/oem/html/home/home.shtml

La Farnesina consiglia in ogni caso a tutti gli italiani residenti e di passaggio di controllare l’evolversi della situazione attraverso il sito www.viaggiaresicuri.it, che contiene informazioni aggiornate e tutti i numeri d’emergenza della rete diplomatico-consolare nell’area interessata.

Si suggerisce a tutti i connazionali presenti nella zona interessata dal fenomeno di registrare inoltre la propria presenza sul sito www.dovesiamonelmondo.it dell’Unità di Crisi. Coloro che abitano stabilmente a New York, in particolare, sono invitati a registrarsi nella sezione per “Residenti temporanei” del sito, che consente d’indicare su una mappa la posizione della propria abitazione.

In ogni caso, nelle aree di New York non soggette ad evacuazione, le Autorità consigliano di preparare uno zaino di emergenza con scorte di cibo non deperibile fino ad un massimo di tre giorni, acqua, un kit di pronto soccorso, una torcia elettrica e una radio a batterie per avere eventuali aggiornamenti sulla situazione.

È inoltre raccomandato a tutti di mantenere in efficienza i telefoni cellulari anche con eventuali batterie di scorta cariche.

Va ricordato in ogni caso che, a causa del sovraccarico delle linee telefoniche che prevedibilmente si produrrà durante l’evento, sarà probabilmente difficile usare il telefono da e per l’Italia, almeno fino a lunedì.

 

Linee aeree

Le linee aeree prevedono cambiamenti degli orari e rotte dei propri voli. Si raccomanda di tenersi aggiornati direttamente con le compagnie utilizzate.

 

Informazioni meteorologiche

Ulteriori aggiornamenti sui fenomeni atmosferici in USA sono indicati dal “National Weather Service” www.weather.gov e sul portale del “National Oceanic and Atmospheric Administration” www.noaa.gov.


Luogo:

Roma

12165
 Valuta questo sito