Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Precisazioni del portavoce del Ministro Frattini, in relazione alla decisione dell’Italia di astenersi in merito alla richiesta palestinese di ammissione all’UNESCO

Data:

05/10/2011


Precisazioni del portavoce del Ministro Frattini, in relazione alla decisione dell’Italia di astenersi in merito alla richiesta palestinese di ammissione all’UNESCO

In relazione alla decisione dell’Italia di astenersi - insieme alla maggioranza dei paesi europei – in merito alla richiesta palestinese di ammissione all’UNESCO, la Farnesina, attraverso il suo portavoce Maurizio Massari, ha così spiegato la decisione: ‘ l’Italia ha deciso di astenersi perché tale iniziativa rischia di complicare ulteriormente il processo di ripresa dei negoziati tra le parti, da sempre sollecitato dal governo italiano, in linea con la Dichiarazione del Quartetto del 23 settembre scorso’. ‘La ripresa del negoziato è la priorità assoluta in questa fase – ha aggiunto Massari – specificando che sul tema della statualità palestinese, da raggiungere via negoziati, l’Italia ha sempre lavorato per una posizione comune dell’Unione europea ’. ‘L’Italia, d’altra parte, ha concluso Massari, ha deciso di non votare contro la richiesta palestinese di ammissione all’Unesco, in segno di riconoscimento, insieme alla maggioranza dei partners europei, per i progressi compiuti sul terreno dall’Autorità Palestinese nella costruzione e funzionamento delle istituzioni’.


Luogo:

Roma

12322
 Valuta questo sito