Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

05/10/2011


Dettaglio comunicato

Dopo la visita del Ministro degli Esteri Franco Frattini a Tripoli dello scorso 30 settembre, prosegue lo sforzo italiano in favore della Libia, attraverso il ricovero in strutture ospedaliere italiane di cittadini libici feriti a causa del conflitto.

L’operazione odierna messa in atto dalla Cooperazione italiana - con la collaborazione del Ministero della Difesa e realizzata grazie alla disponibilità della Regione Sicilia – ha permesso di portare in Italia, con un C130 dell’aeronautica militare 19 feriti che saranno curati in 3 ospedali di Palermo. I pazienti soffrono per lo più di traumi da conflitto e sono stati accompagnati dal personale medico della Regione Sicilia e dell’Aeronautica militare.

Inoltre, il C130 ha portato in Libia medicinali e una auto-ambulanza donati dalla Regione Sicilia al Sindaco di Tripoli.

In tutto, dallo scorso mese di aprile, la Cooperazione italiana ha realizzato interventi per prestare assistenza a 126 persone (di cui 90 feriti e 36 accompagnatori), accolti presso strutture ospedaliere nell’intero territorio nazionale.

E’ inoltre in programmazione per i prossimi giorni un ulteriore volo che trasporterà altri feriti ai quali la Cooperazione italiana assicurerà assistenza e ricovero presso ospedali romani, mantenendo così l’impegno assunto a fornire aiuto umanitario alla popolazione civile colpita dal conflitto.


Luogo:

Roma

12324
 Valuta questo sito