Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione italiana: volo umanitario per gli sfollati siriani in Libano

Data:

16/12/2011


Cooperazione italiana: volo umanitario per gli sfollati siriani in Libano

Su impulso del Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, che ha raccolto l’appello rivoltogli dal Presidente di turno del Consiglio Nazionale Siriano, Burhan Ghalloum, la Cooperazione Italiana ha organizzato un volo umanitario per l’invio di beni di prima necessità in favore degli sfollati siriani in fuga dalle violenze nel loro paese ed accolti in Libano.

L’operazione ha un valore complessivo di circa 150 mila euro, per un carico di 17 tonnellate. Essa si svolge, con il supporto della nostra Ambasciata a Beirut, in stretto coordinamento con le Autorità libanesi e l’Agenzia Onu per i Rifugiati, UNHCR. La cooperazione italiana mette a disposizione due kit medici generici (ciascuno di essi sufficiente a curare 10.000 casi di patologie varie per un periodo di tre mesi), uno specialistico per la cura di traumi bellici, oltre a generatori elettrici, coperte, contenitori per acqua.

Il volo, in partenza oggi 16 dicembre dal Deposito Umanitario della cooperazione italiana presso il Centro delle Nazioni Unite di Brindisi, raggiungerà in giornata Beirut, dove due funzionari del Ministero degli Affari Esteri italiano consegneranno i beni ai rappresentanti del Governo libanese e dell’UNHCR, per la successiva distribuzione presso i circa 6.000 siriani attualmente presenti nel Paese.


Luogo:

Roma

12754
 Valuta questo sito