Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

L'Unità di Crisi della Farnesina riceve i familiari dei membri dell'equipaggio della nave "Enrico Ievoli"

Data:

30/12/2011


L'Unità di Crisi della Farnesina riceve i familiari dei membri dell'equipaggio della nave

Su istruzioni del Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, i familiari dei membri dell’equipaggio della nave “Enrico Ievoli”, sequestrata tre giorni fa da un gruppo di pirati al largo dell’ Oman, sono stati ricevuti questa mattina all’Unità di Crisi della Farnesina, alla presenza dell’armatore, Domenico Ievoli, di rappresentanti del Comando Operativo di Vertice Interforze e della Marina Militare.

Il Capo dell’ Unità di Crisi, Claudio Taffuri, ha ribadito che le Istituzioni, attivatesi immediatamente attraverso le proprie articolazioni alla notizia del sequestro, stanno operando con il massimo impegno, su tutti i canali disponibili ed assumeranno ogni iniziativa utile a promuovere, in un contesto di opportuno riserbo, l’ esito positivo della vicenda. Sono state in particolare espresse ai congiunti dei marinai sequestrati le più forti assicurazioni circa la ferma determinazione a non lesinare alcuno sforzo nel perseguire l’ obiettivo di giungere al più presto alla liberazione della nave.

I familiari dei membri dell’ equipaggio hanno manifestato viva gratitudine, esprimendo la loro piena fiducia nelle istituzioni impegnate a ricercare la soluzione positiva della vicenda, e condividendo l’ opportunità di mantenere una linea di riserbo sugli sviluppi del caso al fine di non comprometterne il buon esito.


Luogo:

Roma

12812
 Valuta questo sito