Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

20/02/2012


Dettaglio comunicato

I Ministri degli Esteri, della Difesa e della Giustizia continuano a seguire direttamente gli sviluppi del caso che vede coinvolto l'equipaggio della nave di bandiera italiana Enrica Lexie, tenendone informato costantemente il Presidente del Consiglio Monti.
A seguito della telefonata del Ministro degli Esteri Terzi al collega indiano Krishna, una delegazione di esperti dei tre ministeri italiani, e' giunta questa mattina a New Delhi. La delegazione, accompagnata dall’Ambasciatore d’Italia, si e' gia' incontrata con i funzionari indiani per discutere tutti gli aspetti del caso, su cui il Governo italiano ritiene sia competente la magistratura italiana, essendo i fatti avvenuti in acque internazionali su una nave battente bandiera italiana.
Da parte italiana si e’ inoltre sottolineato che la presenza di militari a bordo di navi mercantili e’ regolata da una specifica legge italiana che risponde anche alle esigenze delle risoluzioni delle Nazioni Unite in materia di lotta alla pirateria. E’ stato ricordato in questo contesto che i militari sono organi dello Stato italiano e che pertanto godono dell’immunita’ dalla giurisdizione rispetto agli Stati stranieri.
La riunione non ha permesso di raggiungere una posizione condivisa.
I contatti e la collaborazione tra i due Governi sono ritenuti essenziali ai fini dell'accertamento dei fatti, di fronte ad atti unilaterali che sono in corso da parte delle autorita' di polizia.
L'assistenza e la tutela dei nostri connazionali coinvolti e' assicurata dal Console Generale d'Italia a Mumbai che, in contatto con l'Unita' di Crisi della Farnesina e in collegamento con gli esperti dei tre Ministeri, e' presente a tutte le attivita' poste in essere dalle forze dell'ordine locali.


Luogo:

Roma

13014
 Valuta questo sito