Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

04/09/2012


Dettaglio comunicato

“Apprezzamento” e “convinto sostegno” dell’Italia: è il messaggio che il titolare della Farnesina, Giulio Terzi, ha voluto rivolgere oggi all’ Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC), in occasione del 15° anniversario dell’entrata in vigore della Convenzione per la proibizione delle armi chimiche, sottolineando l’ impegno dell’ OPAC per l’attuazione di una Convenzione, che, ricorda Terzi, è “una delle pietre angolari del regime internazionale di disarmo e non proliferazione”.

La Convenzione, cui hanno aderito 188 Stati, che rappresentano il 98% della popolazione mondiale, ha messo per la prima volta al bando un’intera categoria di armi di distruzione di massa, consentendo di distruggere oltre il 75% dell’arsenale chimico mondiale.

“La crisi in Siria, Stato non membro della Convenzione, conferma la perdurante attualità della minaccia rappresentata dalle armi chimiche” osserva Terzi. “Dobbiamo adoperarci affinché si ampli ulteriormente il numero di Paesi aderenti alla Convenzione, che prevede la distruzione in sicurezza degli arsenali chimici, allo scopo di sradicare il pericolo che rappresentano per la sicurezza internazionale, e anche per l’ambiente.”

“L’Italia auspica vivamente il conseguimento della piena universalità per la Convenzione sulle armi chimiche e continuerà ad impegnarsi per promuoverne l’attuazione integrale”, conclude Terzi.


Luogo:

Roma

14070
 Valuta questo sito