Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio comunicato

Data:

21/11/2012


Dettaglio comunicato

Il Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, informato a Parigi, dove accompagna il Presidente della Repubblica Napolitano in visita di Stato, dell’attentato contro un autobus avvenuto stamani a Tel Aviv, ha espresso parole di “durissima condanna” dell’episodio. “Un atto di violenza barbaro - secondo il titolare della Farnesina - che non può trovare alcuna giustificazione, e suscita sdegno ed orrore”. Dicendosi “vicino ai feriti ed alle loro famiglie”, Terzi ha sottolineato che “ci troviamo di fronte ad un vile atto di terrorismo che mira ad allontanare la prospettiva della pace, per la quale sono attivamente impegnate in queste ore le diplomazie occidentali e dei principali attori regionali”.

Poco prima, Terzi aveva raggiunto al telefono una rappresentanza della comunità italiana residente ad Ashkelon, riunitasi per ricevere la visita dell’ Ambasciatore italiano Talò. Nel corso della telefonata, alla quale ha assistito anche una troupe della Rai, il Ministro degli Esteri ha voluto esprimere “da parte mia personale e delle istituzioni la più forte solidarietà per questo momento così difficile”, manifestando allo stesso tempo l’auspicio “che giunga presto la cessazione delle violenze che è stata varie volte anticipata in questi giorni”.

Sottolineando l’ “impegno del Governo italiano per la soluzione della crisi”, Terzi ha anche ricordato “l’importante ruolo della collettività italiana in Israele nel favorire i rapporti tra i due Paesi”. I rappresentanti della comunità italiana di Ashkelon, una delle città del Sud di Israele più colpite dal lancio di razzi da Gaza, hanno risposto alla telefonata del Ministro Terzi dicendosi “commossa” per le sue parole, e sottolineando che “la presenza delle Istituzioni ci fa sentire la forte vicinanza dell’Italia”.


Luogo:

Roma

14474
 Valuta questo sito