Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Colloquio del Ministro Bonino con il Vice Ministro degli Affari Esteri di Israele, Ze'ev Elkin

Data:

05/06/2013


Colloquio del Ministro Bonino con il Vice Ministro degli Affari Esteri di Israele, Ze'ev Elkin

I rapporti bilaterali e gli sviluppi nella Regione, in particolare la crisi in Siria, sono stati i principali temi affrontati oggi alla Farnesina dal Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino e dal Vice Ministro degli Affari Esteri di Israele, Ze'ev Elkin.

Il Ministro Bonino ed il Vice Ministro Elkin hanno discusso dell'eccellente andamento del partenariato bilaterale, anchenella prospettiva delprossimo Vertice bilaterale intergovernativo che si terrà quest’annoin Italia. Hanno preso nota con soddisfazione degli eccellenti rapporti a tutti i livelli: politici; economici (l’Italia è il quarto fornitore ed il nono cliente di Israele a livello mondiale); culturali (i due Membri di Governo hanno espresso compiacimento per il lancio della Fondazione Italia-Israele per la Cultura e le Arti); scientifici; tecnologici, fra i quali ha grande rilievo la collaborazione nell’uso civile dello spazio. Tale cornice - hanno convenuto la Bonino ed Elkin – è destinata a giovarsi della Dichiarazione congiunta dell’ottobre 2012 sulle start up e dell’Accordo di Cooperazione Industriale Scientifica e Tecnologica, che favoriranno trasferimenti di tecnologia, innovazione, opportunità d’affari ed investimenti in settori “hi tech”.

Il Ministro Bonino ed il Vice Ministro Elkin hanno poi discusso della partecipazione di Israele all’EXPO di Milano – il cui svolgimento si gioverà di un significativo apporto femminile - che si presta alla valorizzazione di riconosciute eccellenze israeliane.

In relazione alla Siria, il Capo della Diplomazia italiana ha confermato il nostroforte sostegno all’iniziativa di Washington e Mosca di convocare una Conferenza internazionale che riunisca attorno ad un tavolo negoziale tutte le parti interessate: sarebbe, questo, un primo passo verso la soluzione politica da sempre sostenuta dall’Italia, che eviti nuove escalation di violenza, non infligga ulteriori sofferenze alla popolazione civile e prevenga il contagio del conflitto a livello regionale. L’assenza di una soluzione politica – hanno convenuto il Ministro Bonino ed il Vice Ministro Elkin – rischia di aggravare le conseguenze di carattere umanitario della crisi ed il pericolo costituito dalla proliferazione di armi nella regione.

Infine, la Titolare della Farnesina ha colto l’occasione per acquisire dal suo interlocutore alcune valutazioni generali circa le prospettive di rilancio del Processo di Pace.

Luogo:

Roma

15336
 Valuta questo sito