Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Ministro Bonino ha accolto con grande soddisfazione l'annuncio della selezione del progetto TAP

Data:

28/06/2013


Il Ministro Bonino ha accolto con grande soddisfazione l'annuncio della selezione del progetto TAP

Il Ministro Bonino ha accolto con grande soddisfazione l'annuncio della selezione del progetto di gasdotto Trans-Adriatic Pipeline (TAP) per la realizzazione del tratto europeo del Corridoio Sud, destinato a trasportare dal Mar Caspio verso l'Europa crescenti quantitativi di gas azero. Il Memorandum d’Intesa concluso dall’Albania lo scorso 23 maggio con Montenegro, Croazia , Bosnia Erzegovina, apre la strada all’interconnessione con il progetto di gasdotto Adriatico-Ionico. L’intero progetto rappresenta un volano importante per la sicurezza degli approvvigionamenti energetici dei paesi dell’area balcanica contribuendo significativamente alle prospettive di sviluppo della regione.

"Un passo concreto verso l'apertura del Corridoio Sud, a beneficio della sicurezza energetica e della competitività dell’Europa e una tappa importante verso l’approfondimento delle relazioni bilaterali con l'Azerbaijian, di cui l'Italia e' già primo partner commerciale": è con queste parole che si è espressa il Ministro Bonino aggiungendo che “si tratta di un indubbio successo della “diplomazia della crescita” che vede la rete diplomatica e consolare agire - insieme al Ministero per lo sviluppo economico - al servizio del sistema imprenditoriale per cogliere le potenzialità presenti nei Paesi economicamente emergenti.”.

Il Ministro ha ringraziato il Vice Ministro degli Affari Esteri, Marta Dassù “per l’efficace, costante e coesa azione condotta in questi mesi a sostegno del progetto, del quale è stata oggi dimostrata l’oggettiva validità tecnica e commerciale”.

Il progetto TAP - considerato dall’Unione Europea “di interesse comune ” - prevede la realizzazione di un gasdotto di circa 800 Km, di cui 117 sottomarini e con una capacità iniziale di 10 miliardi di mc annui espandibile fino a 20. Il gas giungerà in Italia dal Caspio attraverso Turchia, Grecia ed Albania e trasformerà il nostro Paese in un centro di snodo europeo per il gas riducendo auspicabilmente la bolletta energetica italiana.


Luogo:

Roma

15482
 Valuta questo sito