Caso Sara Ammar, Gentiloni: “massimo impegno personale e della Farnesina per positiva soluzione della vicenda”
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Caso Sara Ammar, Gentiloni: “massimo impegno personale e della Farnesina per positiva soluzione della vicenda”

Data:

11/12/2014


Caso Sara Ammar, Gentiloni: “massimo impegno personale e della Farnesina per positiva soluzione della vicenda”

“Sono rimasto profondamente colpito dalle parole e dalla determinazione della madre di Sara Ammar. Seguo il caso con la massima attenzione. Stiamo lavorando intensamente per cercare di risolverlo". Con queste parole il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni ha commentato le dichiarazioni di Sandra Fardella, la madre della minore italiana Sara Ammar, sequestrata dal padre, cittadino egiziano, nel gennaio 2010 e da allora illegalmente in Egitto. La Farnesina si è attivata sin dall’inizio della vicenda e numerosi sono stati gli interventi di sensibilizzazione presso le autorità egiziane.

A conferma del suo impegno personale, lo scorso 24 novembre, il Ministro Gentiloni ha incontrato il Ministro degli Esteri egiziano Shoukry e ha richiesto che da parte egiziana venga fatto il massimo per giungere in tempi brevi alla positiva soluzione del caso.


Luogo:

Roma

19805
 Valuta questo sito