Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Del Re: Italia tra primi a lavorare per risposta globale a pandemia

Data:

14/11/2020


Del Re: Italia tra primi a lavorare per risposta globale a pandemia

La Vice Ministra agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, è intervenuta al live streaming del Festival della Salute Globale dedicato all’impatto del COVID-19 sui Paesi a medio e basso reddito, insieme a Seth Berkley, CEO di GAVI (Alleanza Globale per il Vaccino), e Peter Sands, Direttore esecutivo del Fondo globale.

“L'Italia è stato il primo Paese ad annunciare contributi finanziari a favore del meccanismo di risposta COVID-19 del Fondo globale, e uno dei pionieri del GAVI Advance Market Commitment, per garantire un accesso equo ai vaccini in 92 Paesi in via di sviluppo.” – ha detto la Vice Ministra.

“Fin dall'inizio della pandemia, l'Italia ha chiesto la creazione di questa risposta multilaterale e multidimensionale, basata sui principi cardine della cooperazione internazionale e della solidarietà, guidata dalla scienza, dalla medicina e dall'innovazione, per trovare soluzioni e sconfiggere il virus. Basandoci esattamente su questa visione, insieme abbiamo creato con successo ACT-Accelerator, la più importante piattaforma multilaterale e cooperativa che abbiamo per garantire un accesso universale ed equo a diagnosi, terapie e vaccini.” – ha proseguito.

“La Presidenza italiana entrante del G20  sarà pienamente impegnata a portare avanti e supportare il lavoro fondamentale di ACT-Accelerator e dei suoi partner. La salute globale sarà in cima alla nostra agenda, una questione chiave di discussione per i leader, così come per le altre riunioni ministeriali pertinenti.”

“L'approccio italiano alla crisi sanitaria globale è stato chiaro e coerente. Stiamo lavorando per fornire soccorso sia al popolo italiano che a chi vive nei Paesi più vulnerabili. Due tracce di lavoro profondamente intrecciate.” – ha concluso Del Re –“Non lasciare indietro nessuno non è solo un modo di dire. Finalmente siamo consapevoli che il mondo è interconnesso e interdipendente. Siamo tutti vincolati dagli stessi eventi. Finché non siamo tutti protetti, il virus continuerà ad espandersi.”


40627
 Valuta questo sito