Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio riceve alla Farnesina il Ministro degli Esteri algerino Ramtane Lamamra

Data:

06/10/2021


Il Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio riceve alla Farnesina il Ministro degli Esteri algerino Ramtane Lamamra

ll Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, ha ricevuto oggi alla Farnesina il Ministro degli Esteri algerino Ramtane Lamamra, giunto a Roma per partecipare alla conferenza ministeriale “Incontri con l’Africa”. Al centro del colloquio, la partnership strategica bilaterale e le questioni regionali.

Sul piano bilaterale, il Ministro Di Maio, nel ricordare la prossima visita di Stato in Algeria del Presidente Mattarella, ha sottolineato l’impegno italiano per consolidare ulteriormente le relazioni politiche, economiche e culturali, alla luce dei profondi legami storici e dei numerosi dossier di comune interesse. Il titolare della Farnesina ha in particolare auspicato un ulteriore rafforzamento della cooperazione economica, a tutela delle imprese italiane già presenti e in vista di un ampliamento della partnership anche su settori innovativi.

Sulla Libia, il Ministro Di Maio ha evidenziato come l’Algeria rappresenti un interlocutore chiave, confermando il pieno sostegno italiano al processo di transizione politica e ai suoi due obiettivi prioritari, ossia lo svolgimento delle elezioni parlamentari e presidenziali il 24 dicembre e il ritiro dei mercenari e combattenti stranieri. Il Ministro Di Maio ha confermato al suo omologo algerino l’impegno dell’Italia a facilitare il raggiungimento di un’intesa tra gli attori libici sul quadro costituzionale e giuridico per le elezioni su basi costruttive e inclusive.

I due Ministri hanno infine avuto uno scambio di vedute sul Sahel e su altre questioni regionali, ove da parte italiana è stata auspicata una collaborazione duratura tra i Paesi della regione, quale fattore chiave per la stabilità dell'area e per la lotta alle minacce alla sicurezza.


43013
 Valuta questo sito