Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Alfano: incontro in Farnesina con il ministro degli Affari Esteri del Montenegro, Darmanovic

Data:

14/02/2017


Alfano: incontro in Farnesina con il ministro degli Affari Esteri del Montenegro, Darmanovic

montenegro 1

 

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha avuto alla Farnesina un incontro con il ministro degli Affari Esteri della Repubblica del Montenegro, Srdjan Darmanovic.

L’incontro è avvenuto a poche settimane dalla positiva conclusione dell’iter parlamentare italiano di ratifica del Protocollo di Adesione del Montenegro alla NATO.

“Un percorso che è stato particolarmente rapido, segno di forte e condivisa volontà politica”, ha detto Alfano al suo omologo, ricordando che “l’Italia sostiene con costanza e convinzione le aspirazioni euro-atlantiche del Montenegro”.

Passando ai temi europei, il ministro Alfano ha ricordato il grande favore con il quale l’Italia ha accolto l’apertura di due nuovi capitoli negoziali a dicembre e ha espresso apprezzamento per il costante impegno di Podgorica nel progredire lungo il percorso europeo.

L’incontro è stato anche un’occasione per fare il punto sul Vertice del Processo dei Balcani Occidentali sotto Presidenza italiana in agenda a Trieste il prossimo 12 luglio.

Il ministro ha ricordato che “la stabilità della regione è  cruciale per la stabilità dell’intera Europa”. 

“A Trieste, lo scopo principale dell’Italia sarà quello di assicurare un valore aggiunto al Processo, iniziando nuovi progetti, specialmente nei settori dell’interconnettività e della governance”, ha sottolineato Alfano.

I due ministri hanno infine passato in rassegna temi più attinenti all’agenda bilaterale e alle sfide della migrazione e della lotta al radicalismo. “Il rapporto tra Italia e Montenegro potrà sicuramente trovare ulteriori terreni di approfondimento sul piano politico, economico e tra le società civili”, ha concluso il ministro Alfano.

 


24216
 Valuta questo sito