Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Alfano: incontro con la Commissaria europea per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le piccole e medie imprese, Elzbieta Bienkowska

Data:

17/02/2017


Alfano: incontro con la Commissaria europea per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le piccole e medie imprese, Elzbieta Bienkowska

A margine della Conferenza sulla Sicurezza di Monaco, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha incontrato la Commissaria europea per il mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le piccole e medie imprese Elzbieta Bienkowska.

"Completamento del mercato interno, sostegno alla competitività delle piccole e medie imprese, elaborazione di una roadmap concreta per il rilancio della base industriale europea sono i temi fondamentali dell’agenda di crescita su cui il Governo italiano ha improntato la propria azione in Europa”, ha sottolineato il ministro Alfano.

"L’Italia guarda con favore all'elaborazione di una strategia di politica industriale europea ambiziosa – ha ribadito il ministro. La priorità ineludibile e' promuovere il settore manifatturiero  per renderlo resistente agli urti della competizione globale”. “L’Unione deve sostenere gli sforzi degli Stati membri per rendere più innovativa e competitiva l’industria europea e deve tener conto delle ricadute sul settore manifatturiero di tutte le sue politiche, in particolare, di quella commerciale: all’apertura di nuovi mercati, deve corrispondere un’attenta difesa su basi di reciprocita' dell’industria e dell’occupazione europee”, ha aggiunto il titolare della Farnesina.

Con riferimento al Piano d’azione per la difesa europea (European Defence Action Plan – EDAP) approvato a novembre scorso, Alfano ha rimarcato che “la Sicurezza interna ed esterna rappresenta aree in cui agire se si vuole rafforzare la fiducia dei cittadini verso l’Unione Europea”. “Una difesa europea maggiormente integrata – ha detto il ministro -  incentiverebbe la riduzioni dei costi, favorirebbe un incremento dell’efficienza ed il rilancio della crescita industriale e tecnologica nel settore. L’EDAP rappresenta quindi uno sviluppo di sicuro interesse, ma sarà importante definire i dettagli concreti della sua attuazione, in modo che esso possa dispiegare interamente il proprio valore aggiunto”.

L’incontro ha rappresentato infine l’occasione per discutere di alcuni temi di rilevanza per l’Italia tra questi la politica europea dello spazio e il pacchetto "Sicurezza dei prodotti e vigilanza del mercato" inclusa la questione relativa all’indicazione dei Paesi di origine.


24245
 Valuta questo sito