Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Gentiloni: Soddisfazione per l’adozione della Risoluzione sulla moratoria della pena di morte all’Assemblea Generale dell’ONU

Data:

18/12/2014


Gentiloni: Soddisfazione per l’adozione della Risoluzione sulla moratoria della pena di morte all’Assemblea Generale dell’ONU

“Il risultato raggiunto oggi all’Assemblea Generale dell’ONU con l’adozione della quinta Risoluzione delle Nazioni Unite per una moratoria universale della pena di morte, corona l’impegno dell’Italia e dei partner internazionali”, ha dichiarato il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni. “Il numero di voti a favore della moratoria universale della pena di morte - 117 rispetto a 111 della Risoluzione del 2012, il più alto registrato per questa risoluzione all’Assemblea Generale dell’ONU - è motivo di orgoglio per l’Italia”, ha continuato il titolare della Farnesina. “A questo successo hanno contribuito in maniera determinante la diplomazia e la società civile italiane”, ha proseguito il Ministro. “In particolare, il mio ringraziamento va a Comunità di Sant’Egidio, Amnesty International Italia e Nessuno Tocchi Caino, parti attive della Task Force costituita alla Farnesina dallo scorso luglio”, ha concluso il Ministro. La campagna per la moratoria della pena di morte rappresenta una tradizionale priorità dell’Italia, nel campo dei diritti umani. La Risoluzione sulla moratoria della pena di morte, promossa da una coalizione transregionale di Paesi, contiene alcune importanti nuove raccomandazioni per gli Stati membri dell’ONU, quali la disabilità mentale e intellettuale tra i motivi di esclusione nell’applicazione della pena capitale.


Luogo:

Roma

19836
 Valuta questo sito