Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Sottosegretario Amendola in missione a Minsk in vista del vertice di Trieste

Data:

22/06/2017


Il Sottosegretario Amendola in missione a Minsk in vista del vertice di Trieste

In vista del Vertice del Processo dei Balcani Occidentali che Italia ospiterà a Trieste, il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola, ha oggi partecipato a Minsk alla riunione ministeriale dell’InCE (Iniziativa Centro Europea), il forum intergovernativo di cooperazione regionale, presieduto quest’anno dalla Bielorussia. L’Italia è tra i Paesi fondatori dell'InCe, il primo contributore e ne ospita la sede del Segretariato. 

Temi al centro dell’agenda sono stati: l'attuale congiuntura internazionale, la crisi migratoria e le minacce alla sicurezza. Si è inoltre discusso del Processo di Berlino di cui l'Italia - in qualità di Paese che ne detiene quest'anno la Presidenza - ospiterà il Vertice il prossimo 12 luglio a Trieste. Nel corso della riunione è stata inoltre valorizzata l’importanza del Fondo InCE presso la BERS, completamente finanziato dal Governo italiano; è stato esaminato il Piano d’Azione InCE 2018-2020 ed è stato consensualmente convenuto che la Presidenza InCE per il 2018 sia esercitata dalla Croazia. 

L' Assemblea ha infine raccomandato che le linee guida della riforma InCE siano approvate alla prossima riunione dei Capi di governo dei Paesi membri dell'InCE.

Il Sottosegretario Amendola, nel suo intervento, ha sottolineato l’importanza del ruolo svolto dall’InCE anche per favorire l’avvicinamento all’Unione Europea dei Paesi che ancora non ne sono parte. L’esponente del Governo italiano ha, quindi, ricordato la rilevanza della cooperazione regionale, fondamentale anche per rispondere congiuntamente alle maggiori sfide internazionali con cui ci dobbiamo oggi confrontare. L'Italia, ha continuato Amendola, è impegnata ad intensificare gli sforzi per un’effettiva attuazione dei progetti previsti nei settori energetico e dei trasporti, facendo ricorso agli strumenti forniti dall’InCE e dalle altre organizzazioni regionali votate a tale scopo. Lo sviluppo economico si basa anche sulla centralità delle infrastrutture: collegare i mercati della regione con il resto dell’Europa porterà, in quest’ottica, a una maggiore integrazione e a una crescita più sostenuta, fornendo anche nuove opportunità di investimento per le piccole e medie imprese. 

Temi, ha ribadito il Sottosegretario, che saranno affrontati al prossimo Vertice di Trieste, dove auspichiamo di ottenere risultati concreti lavorando ad un futuro europeo per la Regione dei Balcani Occidentali. Siamo convinti, ha spiegato Amendola, che la riunificazione dell'Europa sia una scelta strategica. Domani Amendola, che proseguirà la missione a Minsk, avrà degli incontri bilaterali con esponenti delle Istituzioni bielorusse.

 


25030
 Valuta questo sito