Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Med Dialogues. Alfano incontra il suo omologo saudita: “Riyadh può contribuire a soluzione di principali crisi del Mediterraneo”

Data:

02/12/2017


Med Dialogues. Alfano incontra il suo omologo saudita: “Riyadh può contribuire a soluzione di principali crisi del Mediterraneo”

alfanosaudita 1

 

A margine dei Med Dialogues di Roma, il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ha avuto un articolato e positivo  colloquio con il ministro degli Esteri dell’Arabia Saudita, Adel Al Jubeir. Tra i temi in agenda, oltre a un attento esame dello stato dei rapporti bilaterali, hanno trovato spazio i principali dossier del Mediterraneo: la Libia, la Siria e lo Yemen.

“Le aziende italiane possono contribuire al raggiungimento degli obiettivi  economici del Governo saudita nel quadro del processo Vision 2030. Possono offrire tecnologia, esperienza e know-how in settori strategici quali infrastrutture, energia, salute e ICT”, ha dichiarato Alfano al suo interlocutore. “Le nostre aziende hanno già una solida presenza in Arabia Saudita, ma c’è ancora un vasto potenziale da sfruttare nelle nostre relazioni commerciali e industriali.”

Discutendo delle aree più turbolente del Mediterraneo e del Golfo, il titolare della Farnesina ha sottolineato che l’Arabia Saudita può fornire un contributo importante alla risoluzione delle crisi regionali, anche alla luce del suo ruolo di primo piano all'interno del mondo musulmano.


25883
 Valuta questo sito