Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Missione in Arabia Saudita per il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola

Data:

08/03/2017


Missione in Arabia Saudita per il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola

Ha preso il via oggi la visita di due giorni in Arabia Saudita del Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola. L’esponente del governo italiano ha stamane incontrato a Riad il Segretario Generale del Consiglio di Cooperazione del Golfo, Abdullatif bin Rashid Al Zayani. “I Paesi del Golfo - ha sottolineato il membro di Governo - possono svolgere un ruolo fondamentale nel definire l’architettura di sicurezza nel Medio Oriente di oggi dilaniato dai conflitti. Per la risoluzione delle crisi regionali occorre condividere un approccio comune basato sull’inclusione, il dialogo politico e la tutela delle minoranze, con il pieno coinvolgimento dei principali attori regionali". Analogo messaggio è stato espresso proprio oggi dal ministro Alfano, che ha sottolineato la necessità di concentrare l’attenzione nei prossimi mesi sulle prospettive di ricostruzione e di riconciliazione nell’area.

Successivamente Amendola ha incontrato diversi esponenti del governo saudita: il Vice Ministro dell’Interno, Ahmed bin Mohammed Al Salem; il Ministro di Stato per gli Affari del Golfo Arabico, Thamer Sabhan Al- Sabhan; il Sottosegretario agli Esteri per gli Affari Politici ed Economici, Ambasciatore Adel Mirdad e il Sottosegretario per il Commercio Estero, Mohammad Abduljabar.

Al centro dei colloqui i temi della sicurezza e le crisi regionali, dallo Yemen alla Siria ed alla Libia.

L'incontro con le Autorità di Riad ha permesso anche di fare il punto sullo svolgimento della prossima commissione mista Italo-Saudita che si riunirà a Roma prima dell'estate. L'Arabia Saudita è oggi il primo partner commerciale dell'Italia nell'area MENA con un valore dell'interscambio che nel 2015 è stato di circa 8 miliardi di euro. Di rilievo è anche l’impegno delle nostre imprese che nel Paese operano in settori strategici quali quello energetico, delle telecomunicazioni e delle infrastrutture.

Nel pomeriggio il Sottosegretario ha incontrato l’Inviato del Segretario Generale delle Nazioni Unite per lo Yemen, Ould Cheikh Ahmed, e il Vice Ministro degli Esteri dello Yemen Awsan Al Aud.

Amendola ha ricordato agli interlocutori che l’Italia, insieme agli altri partner, sostiene fortemente la mediazione delle Nazioni Unite e i negoziati per il cessate il fuoco. "Negoziati che - ha continuato Amendola - auspichiamo possano riprendere il più presto possibile, vista anche la situazione umanitaria, ormai estremamente critica".

"L'Italia, in qualità di membro del Consiglio di Sicurezza e in collaborazione con i suoi alleati – ha spiegato – è pronta a discutere e individuare, nel quadro delle Nazioni Unite, misure e strumenti che possano affrontare la questione della mancanza di fiducia tra le parti e garantire che gli accordi raggiunti da queste possano essere pienamente attuati”.

In serata, infine, il Sottosegretario ha visitato il cantiere Salini Impregilo, azienda che sta realizzando la terza linea della metropolitana di Riad.

La missione di Amendola proseguirà domani a Gedda.


24341
 Valuta questo sito