Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Missione in Inghilterra per il Sottosegretario Amendola

Data:

02/06/2017


Missione in Inghilterra per il Sottosegretario Amendola

Missione in Inghilterra per il Sottosegretario agli Affari Esteri, Vincenzo Amendola, che oggi è a Londra per appuntamenti istituzionali e incontrare la comunità italiana del Regno Unito. La visita del Sottosegretario ambisce a dare prova concreta del forte rapporto bilaterale tra l’Italia e il Regno Unito e, contestualmente, offrire rassicurazioni alla numerosa collettività italiana in vista della Brexit.

La Festa della Repubblica, presso l’Ambasciata italiana, ha offerto la cornice per il primo appuntamento della missione del Sottosegretario. Amendola ha partecipato, infatti, al tradizionale ricevimento ospite dell’Ambasciatore Pasquale Terracciano. Presente anche l’astronauta italiana dell’ESA Samantha Cristoforetti, prima italiana nello spazio, oltre che detentrice del record europeo per permanenza in orbita.

Amendola, nel suo intervento, ha sottolineato che il Regno Unito esce dall’Ue non dall’Europa, e che la Brexit rappresenta una nuova sfida per la stabilità e la prosperità del Vecchio Continente. L’esponente del Governo ha ricordato, inoltre, che l’Italia sta lavorando per contribuire a gestire in modo ordinato i negoziati della Brexit con l'obiettivo di minimizzare gli effetti negativi sull’Europa e sulla cooperazione Ue-UK.

Nel corso del suo saluto di apertura, l’Ambasciatore ha rimarcato che “L’Italia e il Regno Unito condividono gli stessi valori: la tutela della pace, dei diritti umani e la lotta contro ogni forma di terrorismo, recentemente ribaditi al G7 di Taormina”.

Il secondo appuntamento londinese del Sottosegretario è stato con la collettività italiana presso il Waterloo Campus del Kings College, dove l’esponente del Governo ha potuto fornire, ai numerosi partecipanti, un aggiornamento sugli ultimi sviluppi in materia di Brexit, della posizione italiana nel contesto del negoziato tra il Regno Unito e le istituzioni europee, che verrà avviato dopo le elezioni britanniche, e dei possibili scenari per i cittadini.

Amendola ha ribadito l’impegno del Governo italiano nel tutelare i nostri connazionali. È un punto fondamentale - ha aggiunto il Sottosegretario - per il prosieguo del negoziato ed è una priorità assoluta per il Governo italiano. L’amicizia tra i due Paesi - ha spiegato Amendola - è profondamente radicata e va ben oltre ogni accordo internazionale.

L’incontro sulla Brexit, organizzato dall’Ambasciata italiana con le associazioni di connazionali nel Regno Unito, la Italian Society del King’s College London ed il Jean Monnet Centre for Europe in the World, è il secondo al quale ha partecipato il Sottosegretario Amendola da quando la Gran Bretagna ha votato a favore dell’uscita dall’Unione Europea.

Domani Amendola sarà a Manchester, dove incontrerà il sindaco Andy Burnham, la comunità italiana, e si recherà a firmare il libro delle condoglianze per le vittime dell’attentato terroristico dello scorso 22 maggio.


24877
 Valuta questo sito