Onu - Della Vedova a New York - 59ma Sessione della Commissione Onu sulla condizione femminile
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Onu - Della Vedova a New York - 59ma Sessione della Commissione Onu sulla condizione femminile

Data:

10/03/2015


Onu - Della Vedova a New York - 59ma Sessione della Commissione Onu sulla condizione femminile

Il Sottosegretario di Stato agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova  è oggi a New York per intervenire alla 59ma sessione della Commissione ONU sulla condizione femminile (CSW).

A New York, Della Vedova prenderà parte al Dibattito Generale in Commissione, dedicato al ventesimo anniversario della storica Conferenza sulle donne di Pechino del 1995 e al riesame della Dichiarazione e della Piattaforma d’Azione sull’eguaglianza di genere che ne sono scaturite.

Inoltre, il Sottosegretario interverrà ad un side-event sui Matrimoni Precoci e Forzati, co-sponsorizzato, tra gli altri, dal Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA) e dall’UNICEF e alla tavola rotonda a livello ministeriale dal titolo “Making the economy work for women and girls”.

La missione del Sottosegretario Della Vedova è volta a ribadire l’impegno dell’Italia sulle questioni di genere, riaffermando la tradizionale priorità per il nostro Paese della lotta alla violenza contro le donne e le bambine e l’importanza del ruolo della donna quale costruttore di pace e sviluppo.

“L’Italia è sempre stata in prima linea nella lotta contro ogni pratica dannosa, quali le mutilazione genitali femminili e i matrimoni precoci e forzati. Entrambe queste pratiche costituiscono una violazione dei diritti umani fondamentali e un impedimento allo sviluppo e non possono essere giustificate per ragioni culturali o tradizionali” ha osservato il Sottosegretario Della Vedova, il quale ha anche ricordato “l’attivo ruolo dell’Italia nelle campagne internazionali delle agenzie delle Nazioni Unite finalizzate all’eliminazione di queste pericolose pratiche. L’Italia – ha proseguito il Sottosegretario – ha contribuito in modo inclusivo e trasparente ai negoziati sulle principali Risoluzioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e del Consiglio per i Diritti Umani”.

Infine, Della Vedova ha tenuto a ricordare l’importanza dell’iniziativa Women for EXPO, sottolineando che l’EXPO di Milano sarà una fondamentale occasione di riflessione sul ruolo cruciale delle donne nella produzione di cibo, nell’alimentazione, nel consumo responsabile e nell’educazione delle future generazioni. “È tempo che si comprenda che non solo l'economia deve poter integrare e valorizzare appieno le donne, ma che un tasso di partecipazione femminile all'economia più elevato si riflette positivamente sulla crescita”.


20246
 Valuta questo sito