Sudan. Gentiloni al Ministro Ghandour: lavoriamo insieme per contrasto migranti irregolari
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Sudan. Gentiloni al Ministro Ghandour: lavoriamo insieme per contrasto migranti irregolari

Data:

02/12/2016


Sudan. Gentiloni al Ministro Ghandour: lavoriamo insieme per contrasto migranti irregolari

“Il Sudan è un attore strategico per gli equilibri regionali: un Sudan più stabile significa più pace e stabilità in Africa sub-sahariana e in Nord Africa”. Così il Ministro degli Esteri Gentiloni al termine del suo colloquio con l’omologo sudanese Ibrahim A. Ghandour, a margine della conferenza Rome MED 2016.

“Vogliamo cooperare ancora più attivamente per sostenere il Sudan  che ospita piu' di due milioni di rifugiati e contrastare insieme le migrazioni irregolari” ha proseguito Gentiloni, che ha anche ribadito la disponibilità italiana ad un dialogo costruttivo per superare le profonde fratture interne al Paese e favorire così una distensione con la comunità internazionale. I due Ministri hanno inoltre discusso delle crisi in Libia, Siria e Yemen, nonché delle prospettive di approfondimento delle relazioni bilaterali.


23851
 Valuta questo sito