Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

UNGA. Riunione ministeriale sul Mali. L’Italia non farà mancare il suo supporto alle popolazioni della regione

Data:

20/09/2017


UNGA. Riunione ministeriale sul Mali. L’Italia non farà mancare il suo supporto alle popolazioni della regione

unga mali

 

Il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Angelino Alfano ha partecipato alla Riunione Ministeriale sull’attuazione dell’Accordo per la pace e la riconciliazione in Mali, organizzata dal Department for Peace Keeping Operations dell’ONU e dal Governo maliano, a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Obiettivo dell’incontro: fare il punto sui progressi del processo di pace in Mali a due anni dalla firma dell’Accordo di Algeri e delineare i successivi passi in direzione dell’attuazione delle riforme istituzionali da esso previste.

Radicalizzazione e terrorismo rimangono ancora le minacce più grandi alla stabilità del Mali e della regione circostante. La riunione di oggi è stata una grande opportunità per discutere di collaborazione internazionale a favore delle popolazioni che vivono in quella regione. L’Italia non farà mai mancare il suo supporto alle attività del gruppo G5 Sahel e alla Missione Onu di stabilizzazione in Mali.

L’Italia auspica di rilanciare la cooperazione con il Mali nel controllo delle frontiere, nel contrasto al traffico di esseri umani e nell’affrontare le cause dei movimenti migratori con un approccio bilanciato, attraverso strumenti specifici come il Fondo Africa nazionale o il Trust Fund for Africa dell’Unione europea.


25453
 Valuta questo sito