Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

A Napoli la 5° tappa del roadshow per internazionalizzazione

Data:

01/10/2019


A Napoli la 5° tappa del roadshow per internazionalizzazione

Quella di Napoli è stata la 5^ tappa del Roadshow del 2019 per l'internazionalizzazione, la 66^ del progetto voluto dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e realizzato con la collaborazione di organizzazioni territoriali e di rappresentanza delle imprese italiane. 

 Il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Manlio Di Stefano, l’Assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione, il Presidente dell’Agenzia ICE, Carlo Ferro,  il Presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola, hanno anche inaugurato oggi la sede del nuovo Desk ICE presso la Camera di Commercio di Napoli,  una nuova iniziativa che porta i consulenti ICE per internazionalizzazione delle imprese sul territorio nazionale, assicurando una presenza settimanale al servizio delle imprese in ogni regione, nell’ambito di una collaborazione di sistema ICE, CDP, Camere di Commercio.

Oltre 200 aziende partecipanti a questo Roadshow - con Camera di Commercio di Napoli e Regione Campania nel ruolo di partner prioritari - hanno potuto incontrare le organizzazioni presenti, consentendo a ministeri, ICE, SACE SIMEST di fornire aggiornamenti sugli strumenti pubblici nazionali e regionali a sostegno dell'internazionalizzazione. In particolare riguardo a servizi di assistenza, promozione, formazione, prodotti e servizi assicurativi e finanziari.

Tra le aziende presenti oggi, i principali settori rappresentati sono: agroalimentare e vini, elettronica e informatica, edilizia, tessile-abbigliamento, meccanica strumentale plurisettoriale, servizi. Molte di esse sono imprese globali, presenti su mercati tradizionali come l’Unione Europea ma anche in America e in Asia; vanno incoraggiate ad espandere la loro presenza in quei paesi dove il potenziale di crescita è maggiore.

“Il sostegno pubblico all’internazionalizzazione delle imprese è un obiettivo cruciale anche per le imprese campane. La Campania e la provincia di Napoli partono infatti da una posizione di indubbio vantaggio. Con un volume di esportazioni di oltre 10,8 miliardi di Euro nel 2018, la Campania è stata la nona regione italiana per volume di export e la prima del Mezzogiorno italiano” ha dichiarato Manlio Di Stefano, Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale.

Nel commentare la recente attribuzione alla Farnesina delle competenze in materia di commercio internazionale, il Sottosegretario ha evidenziato come “la riforma entrata in vigore lo scorso 22 settembre dà vita a un modello di governance unico e integrato per la gestione della politica commerciale, la promozione del Made in Italy e il sostegno all’internazionalizzazione del sistema produttivo. Nell’operazione di passaggio, non ci sarà alcun rallentamento o criticità. Il Ministero degli Esteri eredita una struttura che resterà operativa senza soluzione di continuità. E grazie alla riforma, le imprese potranno interfacciarsi con un’architettura istituzionale più snella, efficiente ed efficace. Con la sua rete di 128 Ambasciate, 80 Consolati e 78 uffici dell’Agenzia ICE all’estero, la Farnesina rappresenterà il principale referente istituzionale a sostegno degli operatori economici per penetrare e conquistare i mercati esteri”.

“La Campania è per tradizione una Regione export oriented, che proprio nell’ultimo anno ha sfondato il muro dei 10 miliardi, registrando un +2,1% rispetto al 2017.Ottime le performance in comparti strategici, come la farmaceutica e i mezzi di trasporto. La nostra sfida per il futuro è diventare sempre più competitivi sul digital export, settore che richiede un cambio nel business model delle imprese. Per raggiungere tale obiettivo intendiamo focalizzare la nostra strategia su strumenti e supporti specifici”. Così ha commentato Valeria Fascione, Assessore all’internazionalizzazione, startup e innovazione della Regione Campania 

“La 66ma tappa del Roadshow per l’internazionalizzazione delle imprese italiane, oggi qui a Napoli, coincide con una nuova attenzione a migliorare l’accesso delle imprese, particolarmente le PMI, ai servizi che il sistema Paese offre alle imprese - ha sottolineato il Presidente dell’Agenzia ICE, Carlo Ferro -  Abbiamo firmato ieri il 29mo accordo fra ICE e Camere di Commercio per offrire tramite la rete camerale i servizi ICE alle imprese. Ho annunciato che apriremo nei prossimi mesi anche a Napoli in collaborazione con CDP, il desk regionale che renderà disponibile un giorno alla settimana un punto di accesso ai servizi ICE in ogni Regione, dopo quello già avviato a Taranto. Vogliamo portare sul territorio l’accessibilità ai servizi di promozione all’internazionalizzazione offerti da ICE ed integrarli con l’offerta di supporto da parte degli altri attori di sistema per essere più vicini alle PMI e al mezzogiorno, per tradurre l’eccellenza del Made in Italy in un più elevato numero di imprese esportatrici”.

“Il sostegno all’export con l’ausilio di strutture competenti” - ha affermato Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli - “è una priorità che avvertiamo e di cui ci siamo fatti carico grazie ad una collaborazione strategica e istituzionale con l’Agenzia ICE. Sono certo che le nostre imprese sapranno cogliere l’opportunità di costruire missioni commerciali e attività di incoming di valore. Lo stesso Palazzo della Borsa si candida ad ospitare numerosi futuri incontri B2B per conciliare la valorizzazione dei beni culturali, imprese e Made in Naples a tutto tondo”

Ad oggi con il progetto Roadshow, nel quinquennio 2014-2018, sono state coinvolte oltre 8.000 aziende e organizzato oltre 13.000 incontri con tutti i partner, 2.000 dei quali con ICE, che definisce con le aziende piani di formazione e assistenza personalizzati. I risultati sono positivi: nel solo 2017, il 94% delle aziende che si sono sedute ai tavoli ICE durante il Roadshow ha continuato la relazione con la nostra Agenzia usufruendo di servizi dedicati all’internazionalizzazione, di formazione o di ricerca di un partner estero, valore che, nel 2018, raggiunge il 100%.

L’allestimento di un tavolo congiunto tra ICE e Amazon ha consentito alle imprese partecipanti di conoscere i dettagli della recente collaborazione tra ICE e Amazon, finalizzata ad offrire ulteriori opportunità di esportazione attraverso l’e-commerce. Per tutte le prossime tappe del Roadshow 2019, la presenza del tavolo ICE e Amazon consentirà alle imprese italiane che parteciperanno di conoscere i dettagli dell’accordo e i benefici che potrebbero trarne. 

Nel corso del Roadshow è stato annunciato l’Accordo Programmatico tra la Camera di Commercio di Napoli e l’Agenzia ICE, firmato ieri, al fine di consolidare la programmazione camerale delle iniziative di sostegno all’ internazionalizzazione delle PMI e ampliare il bacino di Aziende interessate ad operare sui mercati esteri 

Il progetto del Roadshow continuerà nel 2019 con altre 3 tappe in tutta la penisola, il calendario dettagliato sul sito roadshow.ice.it


28811
 Valuta questo sito