Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Del Re: Covid-19, necessaria cooperazione internazionale

Data:

03/11/2020


Del Re: Covid-19, necessaria cooperazione internazionale

La Vice Ministra Del Re ha partecipato in videoconferenza alla XI Tavola rotonda ministeriale sulle risposte all’emergenza da COVID-19, convocata dal Ministro degli Esteri del Canada, Francois-Philippe Champagne. 

Nel suo intervento, la Vice Ministra ha sottolineato come il peggioramento della situazione globale conferma l'importanza cruciale di accelerare nell'unica soluzione praticabile e permanente a questa crisi: trovare e distribuire universalmente strumenti sanitari per rilevare, proteggere e prevenire la diffusione del virus. 

“Stiamo raggiungendo le prime, cruciali, pietre miliari e progressi, anche nel fornire l'accesso ai paesi più vulnerabili. Dopo i primi 3 miliardi di dollari raccolti, principalmente per il vaccino, dobbiamo garantire risorse a tutti gli altri pilastri degli acceleratori, oltre a rafforzare le partnership a livello di sistema. La partnership con il settore filantropico e il settore privato, che ha contribuito a garantire test diagnostici rapidi da 120 milioni di dollari nei Paesi in via di sviluppo, è un passo molto importante nella giusta direzione.” - ha detto Del Re.

La Vice Ministra ha quindi sottolineato il tema della sicurezza alimentare, da sempre una priorità della Cooperazione Italiana e sempre di più oggi, in risposta agli effetti dirompenti della pandemia sulle catene chiave del valore nei sistemi agroalimentari. “Questo è il motivo per cui l’Italia ha collaborato con la FAO per creare la Food Coalition che verrà ufficialmente lanciata il 5 novembre. Anche se la pandemia ha spinto altri milioni di persone in una grave insicurezza alimentare, dobbiamo raddoppiare i nostri sforzi per restare in carreggiata nell'obiettivo di eliminare la fame.” - ha proseguito.

“Attraverso l'identificazione di un ampio pool di esperti, sia del settore pubblico che privato, delle istituzioni, dei centri di ricerca, delle università e della società civile, puntiamo a mitigare gli effetti della crisi, garantendo l'accesso al cibo per tutti. La FAO ospiterà questo nuovo meccanismo e invito tutti a partecipare al prossimo incontro di questa settimana e ad unirsi alla coalizione.” - ha concluso Del Re.

 


40512
 Valuta questo sito