Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Di Stefano presiede Cabina Regia su Geopolitica del Digitale

Data:

10/11/2020


Di Stefano presiede Cabina Regia su Geopolitica del Digitale
Si è tenuta oggi in videoconferenza la prima Cabina di Regia interministeriale sulla Geopolitica del Digitale. Presieduta dal Sottosegretario Di Stefano, ha visto la partecipazione della Ministra per l’Innovazione e la Digitalizzazione Paola Pisano e della Sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo Economico Mirella Liuzzi. Presenti anche rappresentanti del Dipartimento per le Politiche Europee, dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni e dell’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali.
 
La Cabina di Regia è stata ideata come strumento di confronto e coordinamento tra Amministrazioni per contribuire a ridefinire la posizione italiana in termini di proiezione strategica internazionale sui temi digitali, a partire dalla Presidenza italiana del G20, passando per il Digital Services Act e la Digital Tax in sede OCSE, il progetto di Cloud europeo, l’identità digitale europea e il diritto internazionale dello spazio cibernetico. Trattate anche le iniziative di promozione del comparto digitale all’estero come anche l’attrazione di investimenti in Italia nel settore tecnologico.
 
La Ministra per l’Innovazione e la Digitalizzazione Paola Pisano ha sottolineato che la dimensione globale e internazionale è “intrinseca alle politiche del digitale”. “È importante che l’Italia raggiunga una certa autonomia nell’uso di alcune tecnologie - ha proseguito - e agisca in sinergia con i Paesi europei su diritti degli utenti del mondo digitale e normative che riguardano i colossi del settore. Tutti i Paesi che hanno avuto una chiara direzione del digitale, e una strategia nel suo sviluppo, hanno ottenuto migliori risultati sia nell’indice Desi, sul grado di digitalizzazione di economia e società nei Paesi dell’Unione Europea, sia nel piano di azione europeo, l'eGovernment Action Plan. Per questo la riunione di oggi è benvenuta”. 
 
“La voce dell’Italia su questi temi del futuro deve essere forte - ha dichiarato il Sottosegretario Di Stefano - perché il nostro Paese ha molto da guadagnare su questi temi. Ciò è vero tanto da un punto di vista economico per la nostra industria tech, quanto più in generale da un nuovo quadro di regole chiare a livello internazionale ed europeo. Crediamo che l’Europa possa e debba elevare la sua capacità digitale per puntare ad una maggiore autonomia, se non indipendenza, dai colossi extra europei in modo da garantire strumenti e soluzioni adeguate agli standard socio-economici europei”.
 
"Occorre sostenere - ha dichiarato la Sottosegretaria Liuzzi - iniziative sinergiche tra i Ministeri per il raggiungimento degli obiettivi comuni di innovazione digitale del Paese. Per questo il MiSE sta mettendo in atto politiche all'avanguardia in materia di Intelligenza Artificiale e Blockchain ed ha contribuito al processo di definizione del Digital Services Act che concorrerà ad una trasformazione digitale affidabile, equa ed inclusiva”.

40584
 Valuta questo sito