Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Lo Sport per la pace e lo sviluppo: voce alle idee dei giovani

Data:

04/05/2018


Lo Sport per la pace e lo sviluppo: voce alle idee dei giovani

Si è svolto alla Farnesina l’evento conclusivo di #ZEROHackathon2018, una competizione di idee rivolta agli studenti realizzata dalla Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale – SIOI - in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma.

Partendo dal paragrafo 37 della Dichiarazione dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile (“Riconosciamo il crescente contributo dello sport per la realizzazione dello sviluppo e della pace attraverso la promozione di tolleranza e rispetto e attraverso i contributi per l’emancipazione delle donne e dei giovani, degli individui e delle comunità, così come per gli obiettivi in materia di inclusione sociale, educazione e sanità”), la SIOI ha chiamato a raccolta più di 200 giovani da diverse parti del mondo per dare vita ad una maratona di idee sullo Sport per lo Sviluppo e la Pace.

Unire l’apprendimento non formale con i valori dello Sport è l’obiettivo principale dell’iniziativa, inaugurata il 2 maggio al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” alla presenza del Presidente della SIOI, Franco Frattini, del Presidente del CONI, Giovanni Malagò, e di illustri ospiti istituzionali e campioni sportivi.

Dopo la staffetta simbolica organizzata dalla FIDAL a conclusione della Cerimonia di apertura, i lavori si sono spostati a Palazzetto Venezia, sede della SIOI, dove i 20 Team di studenti, di scuola superiore e università, hanno dato vita ad una 24 ore di co-progettazione confrontandosi sulle principali sfide che lo Sport affronta nel suo ruolo di promotore del dialogo tra i popoli, del rispetto dei Diritti Umani, sull’integrità dello Sport e il suo potere inclusivo.

Nella giornata le idee progettuali più originali e realizzabili saranno premiate dalla Giuria d’eccezione composta dai rappresentanti delle principali istituzioni nazionali e internazionali che hanno sostenuto l’evento, tra cui Luigi Maria Vignali e Pietro Sferra Carini del MAECI (Farnesina), Alvio La Face del CONI, Simona Montesarchio del MIUR,  Menaka Nayyar dell’Ambasciata USA in Italia, Paola Bocchia della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Cristina Puccia della SIOI e Angela Scicchitano del MSOI.


Tags:

Cultura

26755
 Valuta questo sito