Buenos Aires: stagione 2019 Italia in musica, danza e teatro
Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Buenos Aires: stagione 2019 Italia in musica, danza e teatro

Data:

02/04/2019


Buenos Aires: stagione 2019 Italia in musica, danza e teatro

Prende il via la stagione 2019 di  ITALIAXXI, il progetto che ha come obiettivo il rilancio dell'offerta culturale italiana a Buenos Aires ed in Argentina. Presentato dall'Ambasciatore d'Italia Giuseppe Manzo, il cartello degli eventi, fra tradizione ed innovazione, è ricco di appuntamenti musicali, di danza, teatro e opera. Dopo il successo della prima edizione lo scorso anno (13 iniziative in due diversi scenari), la stagione si presenta ora più ricca (18 spettacoli e 40 iniziative), e la sua offerta riguarderà non solo il Teatro Coliseo della capitale (unica istituzione di questo tipo di proprietà dello Stato italiano all'estero), ma anche i palcoscenici di altre importanti manifestazioni culturali argentine.

Questa iniziativa, ha spiegato l'Ambasciatore Manzo, "non è solo un ponte fra due Paesi, ma il luogo perfetto dove incontrarci tutti, italiani ed argentini, e rinnovare i nostri vincoli così speciali uniti dall'arte e dalla cultura, con un linguaggio universale che ci avvicina ogni giorno di più". Promosso dal ministero per i Beni culturali italiano, il ciclo ITALIAXXI ha avuto una anticipazione a fine gennaio con l'omaggio a Pina Bausch ('Moving with Pina') di Cristiana Morganti e con lo spettacolo in dialetto sardo della tragedia di William Shakespeare, 'Macbettu' di Alessandro Serra.

Il 4 aprile il Teatro Coliseo ospiterà invece il galà di balletto 'Eleonora Abbagnato e 'étoiles' italiane nel mondo' di Daniele Cipriani. Seguiranno in maggio, fra altre iniziative, 'Ethica, natura ed origine della mente' di Romeo Castellucci, 'Occident Express' di e con Ottavia Piccolo, un concerto di Francesco D'Orazio e Paolo Nuti e l'Opera dei pupi siciliani, con 'La pazzia di Orlando', di Mimmo Cuticchio. In giugno si esibirà Stefano Bollani, da solo e con l'argentino Diego Schissi e l''Orquesta Tango sin fin' diretta da Ezequiel Mantega, mentre a chiusura della stagione, in dicembre è previsto un galà del Progetto Fabbrica 'Young Artist Program' del Teatro dell'Opera di Roma

 

28098
 Valuta questo sito