Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Ripartono con Daria Bignardi i video #unpensieroIICMadrid

Data:

04/05/2020


Ripartono con Daria Bignardi i video #unpensieroIICMadrid

iicmadrid

È Daria Bignardi a riaprire a maggio la serie di video Un pensiero da pensare insieme tra Italia e Spagna, il progetto lanciato il 20 aprile dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid sul suo sito web e sui propri social. L’iniziativa propone le riflessioni di noti autori, artisti e intellettuali italiani sulle affinità tra la cultura italiana e spagnola, prendendo come punto di partenza il confinamento obbligato in questi tempi di Coronavirus. 

Dopo i primi spunti nel mese di aprile venuti da Nicola Lagioia, Annarosa Buttarelli, Andrea Tarabbia, Giovanni Solimine, Helena Janeczek, Michela Marzano, a maggio sarà la volta di altri dodici intellettuali.

La giornalista, conduttrice televisiva a scrittrice, partendo dalla protagonista Lea del suo romanzo Storia della mia ansia, riflette sulla possibilità di far ricorso ad una straordinaria vitalità per affrontare un futuro incerto. Dopo Bignardi sarà l’architetto Stefano Boeri a parlare della forza vitale e dell’inventiva che Italia e Spagna hanno sempre dimostrato e che in questo momento, grazie anche alla tradizione dell’utilizzo degli spazi aperti, aiuterà a ripensare alle attività culturali, lo sport e il tempo libero. 

Non mancherà una riflessione sugli scambi linguistici tra i due paesi ad opera di Adrian Bravi, scrittore nato in Argentina e residente da molti anni in Italia, il quale considera Spagna e l’Italia due gemelle eterozigote. Anche Pietro Del Soldà, saggista, autore e conduttore del programma di Rai Radio3 Tutta la città ne parla, si soffermerà sulle affinità tra l’Italia e la Spagna e sul “nuovo pensiero” comune europeo nel valutare nuove modalità di fare cultura, per incontrarci di nuovo.

 Lo scrittore Mauro Covacich consiglia di ripartire dai classici. Da Dante, Boccaccio, Petrarca, Ariosto, Tasso o anche dall’anonimo Lazarillo de Tormes o da Cervantes; ricordando la spiegazione del significato di libertà che Alonso Quijano offre a Sancio nella seconda parte del Don Chisciotte. 

Alessandra Carnaroli nella sua poesia inedita Teleesprime si apre alla vita nelle nostre case in questo momento difficile, mentre la scrittrice Claudia Durastanti esamina il patriottismo e il senso di comunità che emergono in questa situazione di grande “Risiko collettivo”.

 Leonardo Sangiorgi, fondatore di Studio Azzurro, attraverso le parole di Luis de Gongora prende Capo Lilibeo – il punto più a ovest della Sicilia e la immaginaria possibilità di osservare da lì le coste spagnole - come spunto per evocare la relazione, strana e paradossale, tra l’Italia e la Spagna.

La scrittrice Federica Manzon sottolinea il valore che ha avuto la letteratura spagnola per gli scrittori italiani e quella italiana per gli scrittori spagnoli e ringrazia i traduttori per l’importante lavoro svolto. La poetessa Gisella Genna ricorda la frase finale di un breve testo che ha scritto qualche mese fa e che, nonostante il momento diverso, sembra descrivere il suo attuale stato d’animo, il modo di relazionarsi e aprirsi, in questa distanza obbligata, alle paure e ai sentimenti provocati dal confinamento.

Lo scrittore Alcide Pierantozzi condivide il suo augurio, che è anche una richiesta, agli scrittori spagnoli, per molti aspetti simili agli italiani, di cercare di non eludere le domande importanti. Mentre un altro scrittore Giuseppe Catozzella affronta il confinamento che stiamo vivendo come un “dono”. Un momento di utilizzare l’arte, il cinema, la letteratura e la cultura in tutte le sue manifestazioni perché è proprio questa che ci aiuta a capire chi siamo. L’arte disegna e costruisce il mondo futuro.

Facebook @IstitutoItalianoDiCulturaDiMadrid, 

Instagram @iicmadrid, 

Twitter @iicmadrid,

YouTube https://www.youtube.com/channel/UCH_ycIlXYRNNVK4szpG6KxQ

 


39187
 Valuta questo sito