Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Myanmar: nuovo contributo dell’Italia al programma Women and Girls First - Fase II, realizzato da UNFPA

Data:

27/10/2020


Myanmar: nuovo contributo dell’Italia al programma Women and Girls First - Fase II, realizzato da UNFPA

L’Ambasciatrice d’Italia in Myanmar, Alessandra Schiavo, e il Rappresentante per il Myanmar del Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione (UNFPA), Ramanathan Balakrishnan, hanno firmato l’Accordo per un contributo di 400.000 Euro all’iniziativa Women and Girls First Programme - Phase II (2020 – 2022). L’iniziativa permetterà a UNFPA di realizzare interventi mirati alla prevenzione e alla risposta alla violenza di genere, di assicurare l’accesso alle cure mentali e ai servizi psicosociali alle vittime di violenza, e di garantire i diritti alla salute sessuale e riproduttiva delle donne, di tutte le fasce d’età o con disabilità, delle persone LGBTQIA e di appartenenti a gruppi marginalizzati nelle aree di conflitto.

“L’Italia vuole contribuire alla costruzione di un futuro migliore per tutte le donne, ragazze e bambine di questo Paese. I risultati positivi ottenuti nella sua prima fase di realizzazione, hanno reso l’iniziativa Women and Girls First un “programma simbolo” per la promozione e il miglioramento dei diritti delle donne in Myanmar. Sono onorata di sottoscrivere questo Accordo e che l’Italia lavori in questa direzione” ha affermato Alessandra Schiavo, Ambasciatrice d’Italia in Myanmar.

L’Italia ha già contribuito per un importo di 800.000 Euro alla prima fase Women and Girls First tra il 2016-2019. Il programma è finanziato da Australia, Unione Europea, Finlandia, Germania, Italia e Svezia.


40446
 Valuta questo sito