Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Quarto business forum Italia - Thailandia

Data:

13/03/2018


Quarto business forum Italia - Thailandia

A Pukhet il quarto Business Forum Italia-Thailandia 

La business comunity italiana e thailandese si sono ritrovate  a Phuket l’11 e il 12 marzo per il quarto Business Forum bilaterale, che quest’anno è caduto in un momento particolarmente intenso dei rapporti tra i due paesi.

Il 9 febbraio, il ministro degli Esteri Angelino Alfano è stato a Bangkok e dopo nemmeno un mese  il collega Don Pramudwinai ha ricambiato con una visita a Roma.  Inoltre  quest’anno ricorre il 150 anniversario delle relazioni tra i due paesi, come ha ricordato l’Ambasciatore d’Italia Francesco Saverio Nisio, il quale ha voluto anche segnalare l’utilità di questo strumento che consente, una volta l'anno, alternativamente nei due Paesi, di riunire i più influenti gruppi imprenditoriali nell’ottica di aumentare il volume dell'interscambio e degli investimenti.

Tutti i partecipanti a partire dai due copresidenti - Carlo Pesenti di Italmobiliare e Busaba Chirativat di Central Group e La Rinascente –  hanno valutato molto positivamente il nuovo clima politico tra Bangkok e Roma e l’ambasciatore ha sottolineato il contributo dato dalle imprese nella sponsorizzazione di decine di eventi promossi nel corso dell’anno dall’Ambasciata per il 150mo anniversario dei rapporti diplomatici. 

Durante il Forum, oltre alle attività di networking, sono stati affrontati diversi temi, a partire dall'andamento economico thailandese  e dalle opportunità ed incentivi offerti dal mega progetto "Eastern Economic Corridor".  Inoltre sono state esaminate le prospettive di riattivazione del negoziato per un accordo di libero scambio Ue-Thailandia.  Agricoltura, cibo, design, tessile, industria, e turismo i settori che hanno riscosso maggiore interesse. Inoltre nell’ambito del progetto Thailand  4.0 si è parlato di robotica, aviazione, infrastrutture, trasporti, automotive, biofuel.

Trentuno i gruppi che hanno partecipato, tra cui da parte italiana, Italmobiliare, Cavagna, CMC Ravenna, CNH Industrial-IVECO, Danieli, Ducati, Faber Industrie, Ferrero, Generali, Leonardo Company, Pirelli, Unicredit e Vittoria e due nuovi membri di spicco:  Inalca Food and Beverage (Gruppo Cremonini) e SAIPEM.

Tra i gruppi thailandesi Central Group, GPSC (PTT Group), Bangkok Bank, Thai Airways, Thai Summit, Singha Corporation, Mitr Phol Group, Dusit Thani, SCG, Thai Union, Thai Hua Rubber, Inoue Rubber, Von Bundit, Merchant Partners, Thaivivat e Deesawat Industries. Erano presenti anche il presidente della Thailand Chamber of Commerce e Board of Trade, Kalin Sarasin, ed il presidente di SACE, Beniamino Quintieri.


26313
 Valuta questo sito