Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

San Paolo: Lancio online del libro “Fun” di Paolo Bacilieri

Data:

11/05/2021


 San Paolo: Lancio online del libro “Fun” di Paolo Bacilieri

La casa editrice Veneta, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di San Paolo (IICSP), promuove in evento virtuale il lancio di “Fun”, opera del fumettista italiano Paolo Bacilieri.

Giovedì 13 Maggio, alle ore 17:00, Paolo Bacilieri e la giornalista Rosane Pavam parteciperanno ad un incontro online a proposito del libro. La chiacchierata sarà tradotta in portoghese e trasmessa in tempo reale sui canali Facebook e YouTube della casa editrice.

Il libro racconta la storia della nascita delle parole crociate, analizzando la loro connessione con il mondo dei fumetti.

 

fun

 

Il 21 Dicembre 1913, il quotidiano New York World (lo stesso che aveva lanciato Yellow Kid, il primo presunto fumetto di tutti i tempi) pubblicò, per la prima volta al mondo, una nuova forma di rebus: le parole crociate. Se in un primo momento l’invenzione passò quasi inosservata, presto si diffuse in tutto il mondo, fu citata in vari testi di musica jazz, apparve in film con Batman e Marcello Mastroianni. Fu utilizzata per selezionare agenti dei servizi segreti durante la Seconda Guerra Mondiale, addirittura proibita dal governo di occupazione nazista, che temeva che potesse essere utilizzata dalla Resistenza per comunicare tramite messaggi cifrati. Bacilieri racconta che lo scrittore Vladimir Nabokov fu il pioniere delle parole crociate russe, battezzandole “krastoslovicy” e il poeta francese Georges Perec si occupò della sezione di “mots croisés” della rivista Le Point fino alla fine della sua vita. Le parole crociate divennero il passatempo preferito di occupati e disoccupati, di intellettuali e tassisti, di prigionieri e monarchi.

Ma Bacilieri narra anche una storia di suspense, con un attacco che coinvolge uno scrittore rispettato (alla Umberto Eco), uno sceneggiatore Disney e un misterioso gruppo di guerriglieri situazionisti. E come se non bastasse, “Fun” è anche un grande romanzo sulla città di Milano, una passeggiata attraverso la sua storia, i suoi paesaggi, i suoi drammi e le commedie quotidiane.


41854
 Valuta questo sito