Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio nota

Data:

03/03/2009


Dettaglio nota

Le difficoltà derivanti dalla crisi economica globale per il finanziamento delle infrastrutture in Africa saranno il tema principale della prossima riunione dell’Infrastructure Consortium for Africa ICA che sarà ospitato dalla Presidenza italiana del G8 il 10 e l’11 marzo prossimi alla Farnesina.

L’ICA -  partnership fra Paesi membri del G8,  agenzie multilaterali e istituzioni africane - è stata istituita nel 2005 a seguito del Vertice dei Capi di Stato e di Governo del G8. Essa punta a  promuovere una soluzione al problema dell’arretratezza delle infrastrutture in Africa, arretratezza che penalizza lo sviluppo del continente afflitto da una cronica insufficienza di acqua, di elettricità, di vie di trasporto e di collegamenti ICT, che il mercato non è stato in condizioni di finanziare in ragione di un concatenamento di responsabilità derivanti non solo dai problemi della governance, ma anche dall’insufficienza del sistema finanziario globale.

Alla riunione, che sarà inaugurata dal Commissario per le Infrastrutture dell’UA Signora Elham Mahmood Ahmed Ibrahim, dal Vice Presidente della Banca Africana di Sviluppo Signor Mandala Gantsho, dal Sottosegretario di Stato Vincenzo Scotti, nonché dal Rappresentante Speciale per l’ Africa del Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Luca Riccardi, saranno presenti gli altri Paesi del G8, l’Unione Europea, alcuni Paesi outreach quali la Cina, oltre che esponenti delle principali banche ed agenzie finanziarie africane, la Banca Mondiale e le altre istituzioni finanziarie internazionali.

La cooperazione italiana allo sviluppo organizzerà un dibattito sul tema della mitigazione del rischio per facilitare l’attrazione di capitali addizionali di origine privata quale contributo alla soluzione della non bancabilità di molti Paesi africani. Il dibattito sarà animato da una discussione sul podio tra i principali soggetti interessati tra cui i Paesi africani, responsabili della governance, gli istituti di assicurazione contro il rischio, internazionali e non, i donatori ed i finanziatori.

Allo scopo di dare un supporto ai Paesi africani nel settore delle infrastrutture la cooperazione italiana annuncerà una iniziativa pilota cui destinerà 2.5 milioni di euro attraverso la Banca Africana di Sviluppo per agevolare il finanziamento delle partnership pubblico-private nei progetti infrastrutturali attraverso interventi di valutazione e mitigazione del rischio.

Programma Stampa

Martedì 10 marzo

• Video opportunity presso la Sala Conferenze Internazionali alle ore 9.00. Sarà possibile effettuare riprese filmate e fotografiche degli interventi di apertura svolti dal Commissario per le Infrastrutture dell’UA Signora Elham Mahmood Ahmed Ibrahim, dal Vice Presidente della Banca Africana di Sviluppo Signor Mandala Gantsho, dal Sottosegretario di Stato Vincenzo Scotti, nonché dal Rappresentante Speciale per l’ Africa del Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Luca Riccardi. I cine-foto-operatori sono pregati di presentarsi a partire dalle ore 8.00 e non oltre le ore 8.30.

Mercoledì 11 marzo

• Conferenza stampa conclusiva alle ore 13, dal Commissario per le Infrastrutture dell’UA Signora Elham Mahmood Ahmed Ibrahim e dal Vice Presidente della Banca Africana di Sviluppo Signor Mandala Gantsho. I giornalisti ed i cine-foto-operatori interessati sono pregati di presentarsi a partire dalle ore 11.30.


Procedura di Accreditamento

I giornalisti ed i cine-foto-operatori interessati a seguire l’evento sono pregati di chiedere uno specifico accreditamento entro e non oltre le ore 18.00 di lunedì 9 marzo 2009

Alla Farnesina è attivo un sistema di  accreditamento online che prevede la compilazione di un formulario interattivo, disponibile sul sito istituzionale, nella sezione “stampa” (https://www.esteri.it/MAE/IT/Stampa/Sala_Stampa/Accreditamento), al quale può essere allegata, in formato digitale, la documentazione prevista.

I rappresentanti degli organi di informazione stranieri che non dispongono di un accredito permanente presso il Ministero degli Affari Esteri sono pregati di sollecitare all’ Ambasciata a Roma del Paese di appartenenza del loro organo di stampa l’ inserimento on line di una specifica Nota Verbale di richiesta.


I tesserini di accreditamento potranno essere ritirati personalmente, dietro presentazione di un documento di identità, presso l’Ufficio Accreditamento Stampa del Ministero all’ ingresso di Via della Macchia della Farnesina, secondo il seguente schema:

- Martedì 10 marzo dalle ore 8.00 alle ore 8.30
- Mercoledì 11 marzo dalle ore 11.30 alle ore 13


Luogo:

Roma

8716
 Valuta questo sito