Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Dettaglio nota

Data:

23/03/2009


Dettaglio nota

Il Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini, giovedì 26 marzo alle 9.30, presso la sede dell’Accademia Nazionale dei Lincei (Roma, Palazzo Corsini, via della Lungara) aprirà i lavori della Riunione delle Accademie dei Paesi G8 + 5: oltre all’ Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, più Brasile, Cina, India, Messico e Sud Africa, e l’ Egitto in qualità di osservatore.

Dal 2005, le accademie dei Paesi G8 e dei G5 si riuniscono alcuni mesi prima del Vertice dei Capi di stato e di Governo per discutere di alcune tematiche di rilievo globale. I lavori si concludono con la stesura di un documento, che viene poi inviato al Vertice dei Capi di Stato e di Governo per il tramite del Governo del Paese che detiene la Presidenza del G8.

I due argomenti scelti per il “G8+5 Academies Meeting” del 2009, e che costituiranno l’oggetto dei rapporti finali, sono i flussi migratori internazionali e le nuove tecnologie per la produzione e la conservazione dell’energia.

L’apertura dell’ evento consisterà in una sessione introduttiva, nella quale parleranno il Professor Giovanni Conso, Presidente dell’Accademia dei Lincei, il Vice Presidente dell’Accademia dei Lincei, Professor Lamberto Maffei, il Ministro degli Esteri Franco Frattini ed il Ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi. Subito dopo tale sessione introduttiva, avranno inizio i lavori di due workshop contemporanei, dedicati rispettivamente ai flussi migratori internazionali ed alle nuove tecnologie per la produzione e la conservazione dell’energia, ed aperti, per la sola giornata del 26 marzo, ai giornalisti che abbiano interesse a seguirli.

 I giornalisti ed i cine-foto-operatori interessati a seguire il “G8 + 5 Academies Meeting” dovranno inviare al numero di telefax 06.68027334 (telefono 06.68027216) una richiesta di accredito, redatta su carta intestata e a firma del Direttore dell’organo di stampa rappresentato, indicante nome e cognome, luogo e data di nascita, numero di un documento di riconoscimento e qualifica.
 
I rappresentanti della stampa accreditati potranno presentarsi direttamente all’ingresso di Palazzo Corsini a partire dalle ore 9.

 


Luogo:

Roma

8797
 Valuta questo sito